I video in diretta live streaming in cui i blogger bevono quantità eccessive di alcol, tra cui birra, vino e liquori sono diventati di tendenza in Cina destando preoccupazioni per la salute.

 

Le abitudini legate al sonno sono cambiate in Cina. Secondo una ricerca la media nazionale delle ore dormite è scesa di due ore in sei anni, passando dalle 8,8 ore del 2013 alle 6,9 del 2019. Tra tutti, ventenni e trentenni sono tra quelli che dormono meno, e molto spesso per scelta.

 

Tempi difficili per i ristoranti a tema animali domestici in Cina: sono infatti finiti sotto la lente della procura del distretto di Yuexiu, nella citta di Guangzhou.

 

La passione per gli animali domestici sta crescendo in Cina, dove sono sempre di più le famiglie che hanno animali in casa, che spesso considerano veri e propri membri della famiglia. Allo stesso tempo, sta aumentando la popolarità dei ristoranti a tema animali domestici, che vengono frequentati per la possibilità di giocare ed accarezzare cani, gatti ed altri animali anche durante il pasto.

 

877537ee3d684684b4deac25f786447c.jpeg

 

È per l'appunto questa eccessiva familiarità ad aver attirato l'attenzione dei procuratori di Yuexiu, che hanno avviato un contenzioso amministrativo.

 

Un contenzioso amministrativo di diritto pubblico può essere avviato dalla procura quando ritiene che le amministrazioni abbiano violato gli interessi pubblici o possano causare potenziali danni al pubblico: nel caso in questione il timore è che la libera circolazione degli animali possa essere rischiosa per la salute pubblica.

 

6a593563ac47413491f51f244640cc0c.jpeg

 

Nella maggior parte di questi ristoranti un certo numero di cani e gatti è autorizzato a camminare liberamente nella sala da pranzo e non esiste un confine netto tra la zona giorno degli animali e la zona pranzo. I peli degli animali fluttuano nell'aria ed è capitato, in un ristorante a tema shiba inu, che i cani litigassero e saltassero sui tavoli da pranzo.

 

A fronte di ciò, la procura ha allestito un'audizione, a cui hanno partecipato rappresentanti amministrativi, specialisti nella prevenzione delle epidemie animali, esperti di diritto e legislatori locali, dove ha sostenuto la pericolosità di questo modello di business.

 

Sebbene piacciano al pubblico, secondo i procuratori questi ristoranti possono non essere sicuri, ad esempio per la possibilità che gli animali, pur provenendo da allevamenti, attacchino i clienti o i bambini che vanno al ristorante.

 

china-shanghai-dog-cafe-shitzu-1024x768.jpg

 

Gli specialisti in prevenzione delle epidemie hanno poi evidenziato il rischio che gli animali da pelliccia, inclusi cani, gatti e conigli, possano trasportare parassiti o diffondere malattie a causa dello stretto contatto con un flusso così grande di persone.

 

In conclusione, la procura ha ritenuto che a causa dell'alto tasso di crescita del settore sia difficile assicurarsi che tutti i ristoranti abbiano le conoscenze di base del controllo delle epidemie, ed ha perciò invitato le amministrazioni locali ad intensificare la supervisione su tali ristoranti.

Negli ultimi anni la pratica clinica quotidiana ha utilizzato le applicazione dell'Intelligenza Artificiale per interpretare immagini mediche, l'analisi degli elettrocardiogrammi ed il monitoraggio dei segni vitali.

 

Adesso è in corso una collaborazione tra gli scienziati informatici e gli esperti di medicina cinese per sviluppare una tecnologia che consenta di rilevare la malattia coronarica attraverso le immagini del viso.

 

L'aspetto del viso è stato a lungo identificato come un indicatore del rischio cardiovascolare, ed in particolare i predittori più comuni sono caratteristiche come la calvizie maschile, la piega del lobo dell'orecchio, il deposito giallastro di grasso intorno o sulle palpebre, o le rughe della pelle.

 

AI-heart-disease-696x392.jpg

 

Lo studio è stato condotto su 5800 pazienti. I ricercatori del Centro Nazionale Cinese per le malattie cardiovascolari e della Università Tsinghua hanno sottoposto i pazienti a test di imaging cardiaco, hanno scattato foto del loro viso ed hanno somministrato loro un questionario sullo stato socio-economico, lo stile di vita e la storia medica. Sulla base di questi è stato sviluppato un algoritmo IA che è stato successivamente testato su circa 1000 altri pazienti in nove ospedali cinesi.

 

Secondo i risultati pubblicati sull'European Heart Journal l'algoritmo ha avuto una sensibilità dell'80% ed una specificità del 54%, superando il tradizionale modello di previsione della malattia coronarica.

 

302272cdb314cbf37d15f4eb22cd36fd_XL.jpg

 

La sensibilità è la capacità dell'algoritmo di designare un paziente con malattia come malato, mentre la specificità è la capacità del test di designare un paziente senza malattia come negativo: la bassa percentuale della sensibilità ha sollevato la preoccupazione dei ricercatori, perché i risultati falsi positivi possono confondere tanto i pazienti che i medici.

 

Sono perciò necessari ulteriori studi per fare una applicazione pratica dell'algoritmo; tuttavia nel complesso i risultati fanno ritenere che un algoritmo basato sulle immagini facciali può aiutare il rilevamento della malattia coronarica, permettendo lo screening pre-test della malattia nella comunità. Alle stesse conclusioni sono giunti i ricercatori della Università di Oxford, che in un articolo pubblicato sullo stesso numero della rivista hanno affermato che l'uso dei selfie come metodo di screening può consentire un modo semplice ed efficiente per filtrare la popolazione generale verso una valutazione clinica più completa.

 

Pagina 1 di 2

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android