Sempre più ristoranti usano miniapp e QR per registrare gli ordini dei clienti. Il metodo ha vantaggi sia per i clienti, che possono ordinare il loro cibo rapidamente, sia per il ristorante che ha bisogno di meno personale e gode di un maggiore coinvolgimento sui social media. Tuttavia esistono problemi relativi alla privacy.

 

Tempi difficili per i ristoranti a tema animali domestici in Cina: sono infatti finiti sotto la lente della procura del distretto di Yuexiu, nella citta di Guangzhou.

 

La passione per gli animali domestici sta crescendo in Cina, dove sono sempre di più le famiglie che hanno animali in casa, che spesso considerano veri e propri membri della famiglia. Allo stesso tempo, sta aumentando la popolarità dei ristoranti a tema animali domestici, che vengono frequentati per la possibilità di giocare ed accarezzare cani, gatti ed altri animali anche durante il pasto.

 

877537ee3d684684b4deac25f786447c.jpeg

 

È per l'appunto questa eccessiva familiarità ad aver attirato l'attenzione dei procuratori di Yuexiu, che hanno avviato un contenzioso amministrativo.

 

Un contenzioso amministrativo di diritto pubblico può essere avviato dalla procura quando ritiene che le amministrazioni abbiano violato gli interessi pubblici o possano causare potenziali danni al pubblico: nel caso in questione il timore è che la libera circolazione degli animali possa essere rischiosa per la salute pubblica.

 

6a593563ac47413491f51f244640cc0c.jpeg

 

Nella maggior parte di questi ristoranti un certo numero di cani e gatti è autorizzato a camminare liberamente nella sala da pranzo e non esiste un confine netto tra la zona giorno degli animali e la zona pranzo. I peli degli animali fluttuano nell'aria ed è capitato, in un ristorante a tema shiba inu, che i cani litigassero e saltassero sui tavoli da pranzo.

 

A fronte di ciò, la procura ha allestito un'audizione, a cui hanno partecipato rappresentanti amministrativi, specialisti nella prevenzione delle epidemie animali, esperti di diritto e legislatori locali, dove ha sostenuto la pericolosità di questo modello di business.

 

Sebbene piacciano al pubblico, secondo i procuratori questi ristoranti possono non essere sicuri, ad esempio per la possibilità che gli animali, pur provenendo da allevamenti, attacchino i clienti o i bambini che vanno al ristorante.

 

china-shanghai-dog-cafe-shitzu-1024x768.jpg

 

Gli specialisti in prevenzione delle epidemie hanno poi evidenziato il rischio che gli animali da pelliccia, inclusi cani, gatti e conigli, possano trasportare parassiti o diffondere malattie a causa dello stretto contatto con un flusso così grande di persone.

 

In conclusione, la procura ha ritenuto che a causa dell'alto tasso di crescita del settore sia difficile assicurarsi che tutti i ristoranti abbiano le conoscenze di base del controllo delle epidemie, ed ha perciò invitato le amministrazioni locali ad intensificare la supervisione su tali ristoranti.

Gli xiaolongbao sono ravioli serviti in una piccola vaporiera di bambù. All'interno di un involucro di farina di frumento si trova una porzione di carne di maiale tritata grassa, che cotta a vapore rilascia una zuppa profumata che si accumula all'interno del raviolo, spesso scottando la bocca di chi li assaggia per la prima volta.

 

Lo xiaolongbao perfetto dovrebbe avere all'interno una quantità di zuppa pari ad un cucchiaio, ed avere un involucro sottile e resistente: si dovrebbe infatti poterlo sollevare per la parte superiore con le bacchette e dondolarlo avanti e indietro senza romperlo.

 

xlb 1.jpg

 

Spesso accompagnato con un piattino di aceto e brandelli di zenzero, lo xiaolongbao è conosciuto come uno spuntino di Shanghai, ma approfondendo si scopre che le cose non stanno esattamente così.

 

Se si chiede agli abitanti di Shanghai dove è nato il raviolo, la risposta più comune è che sono nati intorno ai Giardini Guyi a Nanxiang, una città di campagna alla periferia di Shanghai.

 

Intorno a questo spazio per un paio di secoli hanno prosperato molti piccoli negozi di snack, tutti specializzati in xiaolongbao, e secondo una leggenda, è stato Huang Mingxian, un ristoratore locale, a creare il primo xiaolongbao negli anni '70 dell'Ottocento aggiungendo brodo di carne in gelatina al suo maiale macinato.

 

xlb 2.jpg

 

Tuttavia le origini del piatto potrebbero essere ancora più lontane. Il nome originario del raviolo è nanxiang da rou mantou che significa “grande panino ripieno di carne di Nanxiang”: la parola mantou è una antica parola cinese associata a tutti i tipi di panini ripieni di carne o snack a base di ravioli, ed è usata nel Nord della Cina e in tutta l'Asia centrale, dalla Turchia alla Corea. Gli studiosi ipotizzano quindi che il raviolo sia nato nel Nord della Cina per poi diffondersi in tutto il paese e da diversi anni in tutto il mondo.

 

Adesso infatti lo xiaolongbao è conosciuto anche fuori dall'Asia, e ciò è merito soprattutto della catena di ristoranti di Taiwan Din Tai Fung.

 

xlb 3.jpg

 

Nato intorno alla fine degli anni '50 come un negozio di vendita di olio da cucina a Taipei, è stato negli anni '70 che il fondatore Yang Bingyi, per superare le difficoltà del momento, ha deciso di dedicare metà del negozio alla produzione e alla vendita dei ravioli. L'iniziativa non solo ha risollevato la situazione, ma ha avuto un successo tale che Din Tai Fung è diventato un ristorante a tutti gli effetti.

 

La catena ha filiali in più di 14 paesi ed ha ottenuto il riconoscimento universale di avere ideato lo standard internazionale mondiale per i ravioli: prima di essere cotto al vapore, uno xiaolongbao deve pesare esattamente 21 grammi ed avere 18 pieghe.

 

xlb 4.jpg

 

Con la loro attenzione ai dettagli Din Tai Fung ha esportato lo xiaolongbao in tutto il mondo, incontrando una certa resistenza solo a Shanghai: i ristoratori della città hanno accolto con perplessità la notizia che una catena di Taiwan vendesse il loro piatto tradizionale, ma adesso la diffidenza è stata superata, e pur sottolineando la differenza tra le due preparazioni, anche loro riconoscono la buona qualità degli xiaolongbao “taiwanesi”.

 

Tra le attrattive di Harbour City, il più grande centro commerciale di Hong Kong, ci sono i ristoranti di alta qualità, dove i numerosi visitatori che giornalmente affollano il centro si fermano per prendersi una pausa durante lo shopping.

Se anche a voi siete affascinati dall'idea di gustare un pasto di alta qualità questi suggerimenti sono per voi.

 

rhs 1.jpg

 

1 Amelia

Amelia è il primo ristorante di Hong Kong aperto dal pluripremiato chef Paulo Airaudo, che gli ha dato lo stesso nome del ristorante da lui aperto a San Sebastian, in Spagna.

Amelia serve un menù di cucina europea moderna con offerte innovative e reinterpretazioni di classici, come la tartare di manzo ed ostriche con semi di senape sottaceto e melanzane grigliate con nocciole, stracciatella e olive kalamata.
È inoltre possibile assaggiare i piatti cucinati al ristorante di San Sebastian, come il dessert di caviale con gelato alla banana e rum
A completare l'offerta una lista di oltre 200 vini, molti disponibili al bicchiera.

 

rhs 2.jpg

 

2 Umai SushiKan

L'originario Umai SushiKan ha sede a Tokyo ed è noto per la freschezza dei suoi sashimi e sushi, che sono tra le specialità anche del ristorante di Hong Kong.
L'offerta di pesce include inoltre il set da tonno da 12 pezzi, il donburi (ciotole di riso) King of Seafood, il rotolo di California con insalata di uova di granchio e l'ostrica motoyaki, ostriche al forno condite con salsa a base di maionese.
Il tutto accompagnato da un'ottima selezione di sakè vino di prugne.

 

rhs 3.jpg

 

3 Burger BLT

Sono ben 11 anni che il BLT Burger è aperto ad Harbour City e continua ad attrarre persone che vogliono gustarsi il tipico pasto americano.

Si comincia con un antipasto di ali di pollo e bastoncini di mozzarella fritta, per poi passare agli hamburger: la scelta può andare sull'hamburger piccante di pollo Kowloon (pollo fritto piccante, cavolo rosso, scalogno, basilico tailandese, coriandolo, hoisin e Sriracha), oppure sul classico panino con Angus, pomodoro, lattuga, cipolla e sottaceti.
Oltre ai frullati, è possibile bere bevande alcoliche come il biscotto Kowloon, a base di vodka alla vaniglia.

 

rhs 4.jpg

 

4 Quan Alley

Quan Alley è un ristorante hot pot della tradizione culinaria di Taiwan, che si caratterizza per i piatti dall'aspetto meraviglioso.

Tra i molti piatti, due sono assolutamente da gustare con gli occhi ed il palato: il Nougat, che ha l'aspetto a la consistenza di un torrone con blocchi di 2 x 2 cm, ed è fatto con inchiostro di seppia, calamari macinati, curry e cartilagine di pollo; ed i lecca lecca composti di fogli di tofu glassato con salsa di sesamo, sesamo bianco e spinaci.

 

rhs 5.jpg

 

5 Epure

Epure serve una cucina francese che offre piatti di alta qualità, realizzati con ingredienti freschi e legati alla stagione: il ristorante in genere serve menù di degustazione stagionale, anche se su richiesta è disponibile un menù à la carte.

Tra le proposte suggeriamo la zuppa di funghi di bottone bianco e champignon con gnocchi di spinaci e le Cipolle Cevénnes, dove ogni segmento di cipolla è farcito con tartufo nero abbinato ad un farro croccante; il pasto si può concludere con un dessert di lampone e cioccolato con una ganache al cioccolato fondente, giustapposta con un sorbetto al lampone ed una barbabietola croccante.

 

rhs 6.jpg

 

6 GaGiNang

Se vuoi gustare la cucina teochew, tipica della regione dello Chaoshan, il posto giusto dove andare è GaGiNang.

L'offerta è estremamente ampia e può disorientare: un buon punto di partenza sono i piatti a base di soia suprema marinata, che includono oca marinata, anatra e maiale. Ugualmente molto ricca è l'offerta dei piatti di pesce che includono ad esempio la frittata di ostriche saltata in padella, il cetriolo di mare ripieno con prosciutto yunnan e funghi in salsa abalone e gamberoni al forno con olive.

 

rhs 7.jpg

 

7 Satay Inn

Saty Inn ha una reputazione consolidata tra gli estimatori della cucina di Singapore.

È noto soprattutto per il riso di pollo hinanese servito con laksa, che è tra i migliori di Hong Kong, e ovviamente il satay servito con salsa di arachidi fatta in casa, pelle di pesce fritto con uovo salato e granchio di peperoncino.
Oltre alla cucina, il ristorante è famoso per la vista sul mare che si gode dal patio esterno.

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android