“Curse of Turandot” il film cinese ispirato al capolavoro del compositore italiano Giacomo Puccini Turandot , è uscito venerdì, ed è attualmente nelle classifiche di incassi dei nuovi titoli del paese.

Un viaggio nella Cina contemporanea, quella meno conosciuta e più autentica, oltre gli stereotipi, nella prima edizione di FánHuā Chinese Film Festival, la rassegna cinematografica in programma al cinema La Compagnia di Firenze dal 14 al 17 ottobre che presenterà un programma di 11 film. Il titolo della rassegna, letteralmente, “Una varietà di fiori che sbocciano”, fa riferimento, con un’immagine poetica, alla florida e variegata produzione di opere cinematografiche che si sta sviluppando in Cina.

Lontano dalle metropoli, ai confini e dentro il cuore di un popolo, così lontano e così vicino all’Italia. Qui porterà il viaggio delineato dal programma del FánHuā Chinese Film Festival, nella Cina rurale, tradizionale, religiosa, antica, come in quella volta al futuro: un mosaico di film che racconterà allo spettatore attraverso varie tematiche divise per giorno la più stringente attualità, i film indipendenti e i campioni d’incasso in Cina. Il calendario propone un tema per ogni giorno: giovedì 14 ottobre è dedicato agli sguardi femminili; venerdì 15 condurrà alle pendici dell'Himalaya; sabato 16 rivelerà i talenti emergenti e domenica 17 introdurrà i nuovi eroi dagli schermi cinesi.

 

Poster Fan Hua Color_50x70_50x70 ridotta (1).jpg

 

L’organizzazione del Festival è a cura di Zhong Art International con la collaborazione del Cinema La Compagnia e l’Area Cinema di Fondazione Sistema Toscana e si avvale del patrocinio del Consolato della Repubblica Popolare Cinese a Firenze, Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze. Tra le collaborazioni: la China Film Association e Chinese Society of World Cinema.

I luoghi del festival: Cinema La Compagnia, via Cavour 50r, Firenze. Per accedere alla sala sarà necessario presentare all’ingresso del cinema il Green Pass. Per tutta la durata della proiezione sarà inoltre obbligatorio indossare la mascherina chirurgica o FFP2.


PROGRAMMA DELLE PROIEZIONI

Tutti i film in programma saranno preceduti da un’introduzione critica a cura di Paolo Bertolin, consulente artistico del Festival per la selezione dei film, critico e curatore cinematografico, membro del comitato di selezione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Giovedì 14 ottobre: Sguardi femminili
Ore 18:30 CERIMONIA DI INAUGURAZIONE
a seguire
Ore 19:00 FILM DI APERTURA
A First Farewell di Wang Lina, 2018 (86')
Il toccante debutto della regista Wang Lina racconta la storia di Isa, un bambino dello Xinjiang costretto a separarsi dai suoi cari. Un romanzo di formazione attraverso l'iniziazione all'addio premiata ai festival di Tokyo e Berlino.

Ore 21:00
Red Flowers and Green Leaves di Liu Miaomiao e Hu Weijie, 2018 (95')
La cronaca emozionante e realistica di un matrimonio 'combinato' nel nord ovest della Cina. Riusciranno Gubo e Asheeyen a comprendersi e amarsi?

Venerdì 15 ottobre: Alle pendici dell'Himalaya
Ore 15:30
The Soul of Himalaya di Zeng Yunhui, 2017 (109')
Dramma epico sullo sfondo dell'altopiano tibetano. Per salvare la sua tribù dall'estinzione, il guerriero Lendon s'avventura alla ricerca della Fonte della vita.

Ore 18:00
Ala Changso di Sonthar Gyal, 2018 (115')
Una giovane donna tibetana si scopre malata e decide di intraprendere il pellegrinaggio verso Lhasa. Un percorso iniziatico e spirituale intriso di umanità.

Ore 21:00
Balloon di Pema Tseden, 2019 (102')
Attraverso le vicissitudini di una famiglia tibetana di oggi, il regista Pema Tseden mette in scena con splendide immagini e fine lirismo il conflitto tra modernità e tradizione.

Sabato 16 ottobre: I talenti emergenti
Ore 15:30
Suburban Birds di Qiu Sheng, 2018 (118')
In un mosaico tra passato e presente, tra documentazione di spazi e le memorie che li abitano, la suadente rivelazione del talento dell'esordiente Qiu Sheng.

Ore 18:00
Wisdom Tooth di Liang Ming, 2019 (104')
Nel gelido inverno del nord est cinese, si consuma il dolente passaggio all'età adulta di Gu Xi e Gu Liang, sorella e fratello nel debutto alla regia dell'attore Liang Ming.

Ore 21:00
Back to the Wharf di Li Xiaofeng, 2020 (118')
Di ritorno alla città natale per i funerali della madre, Song Hao si ritrova invischiato nei ricatti di un passato che credeva d'aver lasciato alle spalle. Un crudo noir contemporaneo a suon di jazz.

Domenica 17 ottobre: Nuovi eroi dagli schermi cinesi
Ore 15:30
Jiang Ziya: Legend of Deification di Cheng Teng e Li Wei, 2020 (110')
Imaginifica animazione concepita in 3D che racconta il mito dell'eroe Jiang Ziya. Uno dei grandi trionfi del botteghino cinese del 2020.

Ore 18:00
The Final Master di Xu Haofeng, 2015 (109')
Dal raffinato maestro del cinema di arti marziali Xu Haofeng, un vorticoso intrigo kung fu ambientato negli anni Trenta. Per gli amanti dell'azione e non solo!

Ore 21:00 FILM DI CHIUSURA
800 Eroi – The Eight Hundred di Guan Hu, 2020 (149')
Il kolossal bellico che ha sbancato al botteghino cinese 2020. Nel 1937, durante la guerra sino-giapponese, la missione disperata di un battaglione cinese è raccontata dal regista Guan Hu in maniera spettacolare e appassionante.

L'industria dell'animazione cinese è in forte espansione, avendo raggiunto l'apice nel 2019 quando "Ne Zha" ha stabilito record di tutti i tempi, incassando l'incredibile cifra di 5 miliardi di yuan al botteghino. Tuttavia, ci sono ancora molte discussioni sul futuro del settore dell'animazione del Paese e su come condividere le storie cinesi con il mondo.

 

L'11° Beijing International Film Festival ha offerto molti argomenti riguardanti lo sviluppo del cinema, tanto internazionale quanto cinese. Tra gli ospiti che hanno partecipato c’è stato anche Hsu-Ling Liao, amministratore delegato della Sony Pictures in Cina, che ha potuto condividere i suoi pensieri sul futuro post-pandemia del mercato cinematografico, e sull’industria cinematografica cinese.

 

Pagina 1 di 10

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android