in News

La Cina (ri)scopre la meditazione per combattere lo stress

Di Pubblicato Settembre 08, 2021

Sempre più impiegati scelgono la meditazione per alleviare la tensione della vita frenetica in Cina. La mindfulness, un tipo di meditazione che insegna ai partecipanti a concentrarsi su ciò che sentono in quel momento, è stata praticata dai buddisti cinesi per secoli. Tuttavia ora viene reinventato come attività alla moda per la classe media stressata della Cina.

 

 

I centri di meditazione si sono moltiplicati nelle principali città come Shanghai, offrendo ai clienti aiuto nella pratica della contemplazione silenziosa, sostegno nel guarire se stessi usando vibrazioni rilassanti o persino occasioni per meditare con i loro animali domestici.

Il costo dei servizi può arrivare fino a 18.000 yuan (2.770 dollari) all'anno, e tuttavia i giovani cinesi si stanno iscrivendo a frotte. Sebbene i dati sull'industria della consapevolezza in Cina non siano disponibili, l'industria dello yoga – un mercato strettamente correlato, poiché molti studi di yoga offrono anche lezioni di meditazione – sta crescendo rapidamente. Il numero di studi di yoga in Cina è aumentato di oltre il 9% nel 2020, nonostante l'impatto del COVID-19.

 

3meditazione (1).jpg

 

In passato, la classe media in gran parte laica cinese storceva il naso all'idea di meditare. La sua lunga associazione con il buddismo ha portato molti a liquidare la pratica come un'assurdità superstiziosa.

Questi atteggiamenti sono cambiati drasticamente negli ultimi anni. I motivi sono stati due. La "rivoluzione della consapevolezza" negli Stati Uniti - che ha visto pionieri come Jon Kabat-Zinn spogliare la meditazione delle sue radici buddiste Zen e ribattezzarla come tecnica psicoterapeutica, e l’impulso del governo.

 

4meditazione (1).jpg

 

La Cina è sempre più preoccupata per i crescenti livelli di disturbi mentali nella società. Il governo cinese ha recentemente fatto della promozione della salute mentale della nazione un obiettivo chiave nella sua strategia "Cina sana 2030". L'anno scorso, ha iniziato a sostenere direttamente la meditazione come metodo per far fronte allo stress dei blocchi COVID-19.

 

1meditazione (1).jpg

 

Nonostante questi sforzi strada la strada perché la meditazione sia accettata comunemente è ancora lunga. Coloro che si dedicano a queste pratiche mostrano una certa perplessità e diffidenza; tuttavia gli operatori del settore confidano che la situazione cambi nei prossimi anni, e sempre più cinesi capiscano come prendersi una pausa mentale sia necessario per il benessere individuale.

Letto 2266 volte Ultima modifica il Martedì, 07 Settembre 2021 11:56

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android