in News

The Shanghairen: come gli illustratori raccontano Shanghai

Di Pubblicato Maggio 28, 2021

Il direttore creativo francese Benoit Petrus vive a Shanghai da sette ed anni ed ha ancora la stessa sensazione del primo giorno. Quando arrivò, fu sorpreso di trovare una città verdeggiante, uno scenario più bucolico del denso paesaggio urbano che si aspettava. Ad oggi, è ancora affascinato dal modo in cui gli alberi formano un baldacchino su alcune strade, e se illustrasse la copertina di una rivista che celebra la città, quello sarebbe lo spettacolo che sceglierebbe.

 

 

Tuttavia, invece di creare la propria copertina di una rivista, Petrus ha invitato altri creativi a farlo. Ha chiesto ad artisti, illustratori e designer che hanno un legame speciale con la città di disegnare il loro "momento Shanghai" come un'unica copertina dal titolo The Shanghairen. Oltre ottanta copertine dopo, all'inizio del 2021, Petrus ha pubblicato un libro, un'antologia finemente vincolante di tutte le copertine fino ad ora. È un'ode delle anime creative alla città che le genera.

 

shangairen2.jpg

 

L'idea di The Shanghairen è venuta a Petrus quando ha scoperto The Tokyoiter, che segue lo stesso concetto ma rende omaggio alla capitale giapponese. Come ha scoperto Petrus, c'era anche The Parisiener, il primo dei tipi ad apparire nel 2012. È stato seguito da Le Montréaler e poi da The Tokyoiter. “Sono rimasto sbalordito dal concetto. La mia reazione immediata è stata, perché non farlo per Shanghai? " lui dice.

Man mano che l'idea cresceva, Petrus non riusciva a smettere di chiedersi quali storie avrebbero sviluppato gli artisti per esprimere i loro sentimenti per Shanghai. Mentre parlava con loro, il suo briefing è stato minimo: avevano il compito di creare il loro “momento Shanghai”, che lui definisce come qualcosa di originale e unico per la città.

 

shangairen5.jpg

 

La prima copertina è uscita a gennaio 2019, creata dall'illustratore Ju Lin che in realtà è un Beijinger. Ha raffigurato una donna che guarda il suo riflesso spettrale sulla finestra con il cielo notturno che cade sui grattacieli di Pudong a malapena illuminati. È un'allegoria dell'orario di lavoro spesso straziante e dei turni irregolari fin troppo comuni a causa dell'instancabile attività commerciale della città.

Gli Shanghairen hanno ottenuto riconoscimenti nei circoli di design e illustrazione. Petrus, che inizialmente doveva cercare artisti per progettare copertine, ora riceve regolarmente candidature. Provengono da ogni parte della Cina e, a volte, dall'estero. È un assemblaggio misto che include stranieri che vivono a Shanghai e cinesi che vivono all’estero, riflettendo la variegata comunità creativa e la popolazione di Shanghai, in costante mutamento.

 

shangairen3.jpg

 

"La maggior parte degli artisti che presentiamo sono cinesi e risiedono a Shanghai", afferma Petrus. “Anche se non sono sempre di Shanghai. Abbiamo presentato artisti cinesi che studiano o lavorano nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Europa. Ci sono anche persone che vivono in altre grandi città della Cina, come Pechino, Chengdu, Nanchino. Alcuni artisti stranieri ora vivono anche in diversi paesi del mondo, dopo aver vissuto a Shanghai.

 

shangairen6.jpg

 

Mentre le copertine si accumulavano, Petrus notò elementi ricorrenti. Alcuni iconici: la Pearl Tower, il qipao, la magnolia yulan. Ma una cosa era particolarmente evidente. “Ho scoperto che la maggior parte degli illustratori ha scelto di rappresentare le donne come eroe da copertina; gli uomini hanno ruoli minori ", dice.

 

shangairen4.jpg

 

La copertina che ha scelto per il libro è un'illustrazione di Xin Yin, di Hangzhou. È la rappresentazione bipartita di una giovane donna. Da un lato, indossa un qipao, una collana di perle e capelli corti ondulati nello stile degli anni '20. Sullo sfondo il fiore di magnolia, simbolo di eleganza e dolcezza. Questo lato rappresenta l'età d'oro di Shanghai, una città cosmopolita all'avanguardia nel design, nella moda e nell'architettura. Dall'altro lato, indossa un completo bianco e i suoi capelli lisci e lunghi. Sullo sfondo, lo skyline di Pudong, il simbolo della potenza finanziaria cinese. La donna ci guarda con calma, risoluta, piena di potere - come la poliedrica città vecchia stessa.

Letto 3410 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Maggio 2021 11:45

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android