La tempesta di sabbia si abbatte di nuovo su Pechino

Di Pubblicato Aprile 20, 2021

La tempesta di sabbia che ha colpito Pechino il 15 marzo è stata la peggiore in dieci anni e molti netizen l'hanno paragonata a una scena di un film apocalittico. Giusto un mese dopo, il 15 aprile, una nuova minacciosa tempesta di sabbia ha colpito la capitale.

Anche in questa caso il colpevole è stato un forte vento del nord che ha sollevato sabbia attraverso la Mongolia interna verso Pechino e le province e le città circostanti. Questa seconda tempesta non è durata quanto quella di marzo, ma l'aggiunta di "pioggia fangosa", tuoni e fulmini ha reso le cose un po' più complicate.

 

tempesta-sabbia2.jpg

 

La foschia scura e giallastra che le persone conoscono dalla precedente tempesta di sabbia è tornata nella capitale verso le 16:00, insieme a forti venti e piogge fangose.

I distretti Yanqing, Changping, Mentougou, Haidian, Shijingshan, Fengtai, Dongcheng, Xicheng, Chaoyang e Tongzhou hanno riportato tutti  livelli di AQI superiori a 200, cioè aria malsana. Le letture hanno mostrato livelli particolarmente elevati di particelle PM10 più grandi.

 

tempesta-sabbia1.jpeg

 

Gli strati di sporco trovati su finestrini, sedili di biciclette, automobili e qualsiasi altra superficie esposta alla tempesta hanno portato, forse prevedibilmente, ad una reazione da parte di Internet cinese dove numerosi utenti hanno pubblicato foto della sporcizia depositata su automobili e biciclette.

Letto 1178 volte Ultima modifica il Martedì, 20 Aprile 2021 15:52

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android