Il primo annuncio pubblicitario su WeChat fu la promozione di Dior 6 anni fa su WeChat Moments. Da allora la piattaforma ha continuato ad investire per offrire nuovi servizi ai marchi del lusso, come l'ultima funzione WeChat Channels di cui abbiamo parlato anche noi.

 

Se inizialmente WeChat Moments offriva semplici annunci pubblicitari, i marchi hanno presto creato esperienze che permettessero agli utenti di completare le transazioni senza dover uscire dalla piattaforma. Il punto sulla situazione è stato offerto da WeChat e Tencent nel rapporto “Solution for Luxury Barnds Advertising on WeChat” che riassume l'attività pubblicitaria per il lusso del 2019.

 

Secondo il rapporto a fine 2019 oltre il 90 percento dei marchi del lusso presenti in Cina aveva effettuato un investimento pubblicitario di oltre l'80%.

L'obiettivo dei marchi è quello di reindirizzare il traffico dei follower sui propri siti web ufficiali o piattaforme di e-commerce, trasformando i fan in potenziali clienti; secondo il rapporto le funzionalità maggiormente impiegate sono le seguenti.

 

3-1-1024x586.jpg

 

Showroom online.

Nata sulla scia della crescente popolarità degli streaming live delle sfilate dei marchi durante la settimana della moda, la funzione Showroom online ha generato molto buzz online con influencer della moda e pubblico mainstream, diventando uno strumento usato dai marchi per creare un senso di coinvolgimento con i netizen.

 

Mini-program.

I mini-program sono una estensione di un account ufficiale WeChat che si prestano a diversi usi e funzionalità: in sintesi sono come uno spazio interattivo con cui il marchio comunica con i fan, e possono essere Showroom online, oppure vetrine per mostrare i nuovi prodotti. Scopo dei mini-progrm è portare i netizen verso eventi offline.

 

Moments Ads.

I Moments Ads sono la funzione più comune per i marchi per promuovere i loro prodotti.

Un Moment Ad è un breve ad che riporta il nome del brand ed il link al sito, accompagnato da poche immagini o un breve video ed offre agli utenti la possibilità di interagire con il contenuto. Il potenziale di questa funzione sta nell'uso che ne possono i marchi per unire il proprio brand alla figura di un idol o di un KOL e legare così il loro messaggio alla popolarità dell'influencer.

 

5-864x1024.jpg

 

Channel.

We Chat Channel è una funzionalità che consente agli utenti di esplorare video da account multimediali, celebrità ed influencer che non sono tra i loro contatti, oltre ad inoltrarli e condividerli. Sebbene sia ancora in fase sperimentale le aspettative per questa funzione sono alte, come dimostra il fatto che alcuni marchi importanti come Louis Vuitton, Prada e Fendi hanno già aperto il proprio profilo ufficiale.

Dall’inizio dell’anno WeChat sta testando “Canali”, una nuova funzionalità che permette ai clienti di creare video di meno di un minuto o di caricare fino a nove foto con un link e condividerli con il pubblico.

 

Secondo le parole del fondatore Allen Zhang (Zhang Xialong) lo sviluppo di WeChat ha sofferto del fatto di essere stato dominato da contenuti prevalentemente scritti: in altre parole, non è possibile aspettarsi che gli utenti producano esclusivamente testi, soprattutto a fronte del crescente interesse del pubblico verso altre forme di produzione di contenuti, come i video brevi.

 

Il settore della produzione di video brevi ha visto crescere il proprio volume di affari dai 46,71 miliardi di yuan del 2018 ai 100,65 miliardi di yuan del 2019, con la previsione di raggiungere la cifra di 200 miliardi entro il 2021.

 

3Riy6SmS4fLX_m6Q2ril6zmQk7l0o3A_5nOhSOZzoUg.jpg

 

La sfida che si propone WeChat con “Canali” è di inserirsi nel settore affiancandosi alle due piattaforme principali Douyin (conosciuto fuori dalla Cina come TikTok) e Kuaishou, continuando un percorso iniziato nel 2018. A dicembre 2018 infatti la versione 7.0 di WeChat conteneva una implementazione di “Momenti” che permetteva di riprodurre i video caricati dai contatti amici, che restavano visibili per 24 ore come le “Storie” su Instagram.

 

“Canali” si propone di essere più incisivo perché permetterà, oltre che di produrre video, di condividere anche contenuti diversi: secondo le intenzioni degli sviluppatori la funzione si concentrerà principalmente sui contenuti in forma abbreviata, tra cui oltre ai video anche notizie brevi ed articoli brevi, differenziandosi dalle altre piattaforme.

 

La funzione è ancora in fase di beta test, perciò anche dopo l’aggiornamento alla versione 7.0.10 per iOS solo gli utenti di alcune regioni troveranno la nuova funzione all’interno del menu “Scopri” e sotto “Momenti”: anche la posizione è stata studiata per rendere accattivante la funzione che sembra essere un’app di video brevi distinta da WeChat ed integrata nel social: basterà perché questa funzione riscuota il successo che gli sviluppatori si augurano?

Un difetto di traduzione dell'app di WeChat è diventato virale in questi giorni per le trasposizioni bizzarre di alcune bandiere nazionali.

Si è allargata la partnership tra intarget e il Consolato Italiano a Shanghai

Pagina 1 di 3

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android