Sarà trasmessa a metà agosto “Dream Raider” la prima serie di fantascienza originale prodotta da HBO Asia.

 

A partire dal 16 agosto e poi per 8 settimane, ogni domenica sera gli spettatori potranno gustarsi le vicende di una disadattata squadra di scienziati e poliziotti che in un prossimo futuro tentano di arrivare in fondo ad una cospirazione criminale che sfrutta la coscienza umana.

 

maxresdefault (5).jpg

 

Nel primo episodio gli investigatori sono alle prese con un caso di ragazze scomparse, e durante le indagini scoprono una misteriosa tecnologia che consente di entrare nei sogni altrui per cercare la verità.

 

Diretta da Daniele Fu e Simon Hung e recitato tra gli altri da David Wang, Vivian Hsu, Jason Wang e Jun Kunimura, la serie è il 23° prodotto originale pubblicato da HBO Asia a partire dal 2012, e si aggiunge alle altre produzioni originali HBO Asia come “Workers”, trasmesso recentemente, e i precedenti “The Teenage Psychic” e “The World Betwween Us”.

Sono 31 anni che il Festival delle Lanterne illumina le città di Taiwan ed è progressivamente diventato uno dei più grandi eventi turistici del paese.

 

In particolare, la città di Taichung ha ospitato l'evento nel 2003 e nel 2015 e per la sua terza occasione ha voluto evidenziare il legame tra la città e la luce. Il tema è stato “Taichung rischiarata. La rinascita dell'alba” e combinava l'ambiente locale e l'immagine dell'alba, con l'obiettivo di rendere maggiormente suggestiva la foresta attraverso l'arte delle tradizionali lanterne.

 

taichung 1.jpg

 

Il tema ha ispirato l'artista Ling-Li Tseng che in collaborazione con lo studio Serendipity ha creato una installazione intitolata “Alla ricerca del bagliore”.

 

taichung 2.jpg

 

L'installazione è collocata nella foresta, ed ha la forma di una sfera fatta di ovali, le cui parti, fatte di differenti tipi di legno, si sovrappongono e si avvolgono come una pigna vuota.

 

 

All'interno della costruzione corrono dei tubi a LED che emanano un bagliore che illumina la foresta. Il bagliore diffuso si trasforma in una nebbia che guida i visitatori all'interno del padiglione luminoso.

Gli organizzatori del Taipei Film Festival hanno annunciato che il festival si svolgerà nel periodo dal 25 giugno all'11 luglio.

 

Il festival si aprirà con l'anteprima mondiale di “Silent Forest”, un film basato su eventi reali che descrive un gioco crudele in cui adolescenti sordi scoprono l'ultima fila dello scuolabus e come la gioia di integrarsi in una nuova vita si trasformi in paura, e si chiuderà con la proiezione di “Days” di Tsai Ming-liang, film che ha partecipato alla Berlinale guadagnandosi una menzione speciale nella sezione Teddy per i film gay.

 

Il festival di Berlino è stato uno degli ultimi importanti festival cinematografici svoltisi prima della pandemia di coronavirus, e da allora molti dei festival maggiori sono stati cancellati o rinviati, o trasformati in eventi online.

 

silent-forest.jpg

 

Il Taipei Film Festival invece si svolgerà in presenza in conformità con le raccomandazione e i regolamenti del Central Epidemic Command Central di Taiwan, e la manifestazione verrà annullata solo in caso di infezioni di gruppo su larga scala entro la due settimane precedenti l'inizio del festival o durante il festival stesso.

 

Taiwan ha gestito l'epidemia in modo esemplare, registrando solo 441 casi e 7 morti, anche in ragione di della chiusura dei confini: la misura è ancora in vigore, e ha portato gli organizzatori ad annullare gli inviti per i registi e giudici stranieri del festival; lo stesso dicasi per la cerimonia di premiazione per il concorso internazionale per nuovi talenti, che non avverrà in presenza ma tramite l'annuncio online delle liste dei vincitori.

La WarnerMedia ha annunciato la prossima messa in onda di “Workers” una serie HBO Asia di sei episodi ambientata a Taiwan. I primi due episodi saranno trasmessi su HBO Go il 10 maggio, ed i successivi con frequenza settimanale.

 

I protagonisti di “Workers” sono una squadra di operai edili che sogna di arricchirsi, ricorrendo a diversi progetti per farlo velocemente. Sebbene i loro tentativi abbiano il solo risultato di renderli ridicoli, gli operai insistono nell'inseguire il loro sogno.

 

workers-ep-1-190315f_075-hboa-cr.jpg

 

Workers” è stato prodotto dalla stessa squadra del film HBO Asia “The World Between Us” che è stato trasmesso l'anno scorso, ed è stato girato in un vero cantiere a Taiwan. La serie diretta da Cheng Fen-Fen vede nel cast Christopher Lee, Alex Ko, Yu An-Shun e Miao Ke-Li.

 

Secondo l'amministratore delegato di WarnerMedia per l'area del sud-est asiatico, del Pacifico e della Cina la serie arricchisce il panorama di prodotti originali con contenuti distintivi a livello locale su cui la società sta investendo da tempo.

Le produzioni precedenti come “The teenage Psychic” o “The World Between Us” hanno avuto un buon riscontro di pubblico, oltre ad aver avuto il riconoscimento della critica internazionale, e WarnerMedia ha intenzione di continuare sulla strada delle produzioni taiwanesi, di cui “Workers” è il primo esempio.

 

Workers_Onesheet_English.jpg

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android