Nell'immaginario collettivo, quando si pensa agli abiti tradizionali cinesi la mente porta subito al Qiapo, ma questo splendido abito solitamente in seta, è arrivato solo nei primi anni '20 influenzato dalla moda in voga ma Macau.
C'è un altro abito con origini più antiche che sta tornando in voga tra i giovanissimi, tanto da aver creato anche un vero e proprio movimento che intende riportare in auge l'uso dell'Hanfu.

Gli archeologi nel nord della Cina, nella provincia di Hebei, hanno effettuato degli scavi in una tomba antica che risale a oltre 2.000 anni fa.

I lavori di scavo ha avuto inizio il 1 novembre scorso presso la tomba, che si trova in un villaggio nel distretto di Mancheng nella città di Baoding. Sulla base degli elementi rinvenuti e la struttura della tomba, si ritiene che la tomba sia stata costruita durante la Dinastia Occidentale Han (206 a.C.- 25 dC), così hanno dichiarato gli esperti insieme all'istituto provinciale di reliquie culturali.

La tomba, 6,6 metri di lunghezza e larga 6 metri, può essere una struttura subordinata della tomba del principe Liu Sheng, portata alla luce nel 1968, nella quale è stato trovato un famoso abito di sepoltura fatto di giada cucito insieme con filo d'oro.

Un totale di 49 elementi, tra cui ceramiche colorate, oggetti di giada e di bronzo, sono stati scoperti nella tomba recentemente portata alla luce, fornendo materiale prezioso per lo studio della storia Han.

Tre fori trovati nella tomba hanno fatto pensare a dei tentativi di furto. Gli esperti hanno detto che alcuni elementi erano stati probabilmente rubati dalla tomba.

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android