Immagini in movimento e musica sono gli ingredienti fondamentali della ricerca artistica di Hibanana Studio, l'atelier di new media art fondato da Liu Chang e Miao Jing.

 

Fin dal primo incontro nel 2008 i due hanno sentito che la comune passione per il VJing li avrebbe aiutato a creare cose grandi: è nato così Hibanana Studio, l'atelier di new media art che incrocia arte e tecnologia per creare installazioni artistiche e performance dal vivo che suscitino emozioni negli spettatori.

 

Hibanana-05.jpg

 

 

Hibanana Studio esplora le applicazioni dell'immagine in movimento riunendo nei suoi progetti arte, tecnologia, design e musica. Ciascun progetto richiede una quantità di tempo incredibile: affinché si sposi perfettamente con la musica e sia significativo per lo spettatore, ciascun fotogramma è scelto con la massima cura, indipendentemente dalla durata della sua proiezione.

 

La fugacità del tempo e l'unione tra elementi tangibili ed intangibili possono suggerire una forte componente spirituale nei progetti dello Studio, e Liu e Miao non lo negano del tutto: pur non sentendosi particolarmente religiosi, sono attratti dalla filosofia e dall'estetica delle religioni, che interpretano in modo personale e creativo.

 

Hibanana-22.jpg

 

 

Nascono così progetti come ZPTPJ, incentrato su Zep Tepi, un mito egiziano sulla creazione del mondo od il recente So Fun Garden, realizzato da Miao.

 

So Fu Garden, pubblicato a luglio 2019 è un progetto collettivo a cui hanno collaborato diversi artisti per produrre un “parco dei divertimenti” dove ciascuna area si caratterizza sulla base degli artisti coinvolti e dei mezzi da loro usati.

 

4b1fd2101351915.5f1cf6e8e83de.jpg

 

 

Il primo risultato di questo progetto ancora in corso è un'animazione che porta gli spettatori in due templi virtuali sovraccarichi di assurdità: il primo è un tradizionale giardino cinese, pieno di statue di divinità, il secondo un ambiente moderno che sembra una macchina pachinko.

 

Il contrasto degli ambienti e l'eccessiva ricchezza di oggetti ed immagini rimanda al mare di informazioni in cui navighiamo giornalmente e vuole farci interrogare su come riusciamo a distinguere il vero dal falso e sulle rotte da seguire per trovare un porto sicuro.

 

So Fun Garden è così una riflessione sulla società tecnologica in cui siamo immersi e che l'arte digitale di Hibanana Studio esplora.

 

Sito Web: hibanana.work

Vimeo: ~/hibanana

Instagram: @hibanana_studio

 

Immagini articolo: Hibanana Studio

Rivendere o noleggiare carte bancarie o SIM è illegale in Cina, e di recente il governo ha individuato una nuova pena per punire chi si macchia di questo crimine: l'esclusione dall'uso di pagamenti mobili e con carta di credito per cinque anni.

 

La pena rientra nella più generale tendenza del sistema giudiziario cinese di comminare ai colpevoli pene che causino disagio, ed è analoga con il divieto di usare servizi aerei o ferroviari ad alta velocità che colpisce chi ha avuto comportamenti disonesti come non pagare i salari, le bollette o i prestiti.

 

cashless_03.jpg

 

Nel caso in questione, obbligare all'uso dei contanti equivale a condannare all'esclusione sociale: l'uso dei pagamenti mobili infatti è diffusissimo in Cina e copre ogni aspetto della vita quotidiana, dal pagamento delle bollette all'acquisto dei biglietti dei trasporti pubblici, tanto che il governo è dovuto intervenire per ricordare alle aziende che è vietato non accettare contanti.

 

La notizia di questo nuovo genere di punizione è stato accolto con favore sulle piattaforme social, dove gli utenti hanno sottolineato come esso si adatti perfettamente alla natura dei crimini; non sono mancati tuttavia coloro che ne hanno criticato l'eccessiva durezza, dichiarando senza messi termini che vivere senza cashless è “una morte sociale”.

Nonni a lezione di WeChat

in News
Novembre 19, 2020

Usare bene WeChat sta diventando difficile per gli anziani, e molti si sono lamentati di avere avuto problemi ad usarla per pagare nei negozi o per prenotare visite mediche, servizi essenziali che sempre più spesso passano per la app.

 

Adesso però i nonni hanno un'opportunità in più per imparare le funzioni della app: seguire il corso organizzato dalla Drum Tower Open University di Nanchino, un college di formazione continua per anziani nella provincia di Jiangsu.

 

shji-scaled.jpeg

 

Il corso non presenta un programma impostato, ma propone gli argomenti di maggiore interesse per gli studenti per aiutarli a restare al passo con uno sviluppo tecnologico sempre più rapido.

 

La digitalizzazione dei servizi ha subito una accelerazione a causa dell'epidemia di Covid-19 ed ora alcuni ospedali e banche accettano solo appuntamenti fissati online o con app telefoniche, oppure i negozi accettano pagamenti solo tramite telefono. Lo stesso governo si è mosso in questa direzione, ed ora richiede ai cittadini di possedere un codice sanitario digitale, che monitora le condizioni di salute ed è necessario per accedere ad ospedali, centri commerciali, banche e stazioni ferroviarie.

 

34358-20200102093640259-1853403215.jpeg

 

I nonni hanno affollato le aule dell'Università di Nanchino, per imparare ad effettuare pagamenti online, ad usare il codice sanitario, e conoscere quegli accorgimenti necessari ad evitare frodi online: un successo atteso, che premia l'impegno a mettere in campo iniziative che consentano a tutti di restare al passo con lo sviluppo tecnologico.

Eurocommercial Properties ha siglato un accordo con Alipay, la più grande piattaforma di pagamento mobile al mondo facente capo al gruppo Alibaba, per offrire ai numerosi clienti cinesi che frequentano gli shopping centres il mezzo di pagamento a loro più famigliare.

 

Il primo test partirà al Centro Commerciale I Gigli che ha sviluppato una strategia di marketing ad hoc sul turismo cinese che ha il capoluogo fiorentino fra le mete preferite durante il soggiorno nel nostro paese. I Gigli, uno dei più importanti shopping centre italiani con la presenza di brand leader nazionali ed internazionali, tra cui Primark, Apple, Coin, H&M, Zara, OVS, Mercato Centrale, Mediaworld, in occasione del Capodanno cinese si proporrà al mercato asiatico, attraverso una serie di soluzioni dedicate.

 

Eurocommercial Properties e Alipay hanno programmato un’iniziativa congiunta con l’obiettivo di promuovere lo shopping all’interno dei 134 negozi presenti nella struttura. Dal 25 Gennaio all’8 Febbraio, i turisti cinesi che acquisteranno presso l’infopoint tramite la piattaforma Alipay, una Gift Card del valore di 100 euro, beneficeranno del 30% di sconto su tutti gli acquisti. Il centro I Gigli incentiverà inoltre l’utilizzo del circuito Alipay in tutti i punti vendita per offrire un’esperienza di shopping sempre più smart e mobile friendly.

 

Stefano De Robertis, Responsabile marketing di Eurocommercial Properties Italia, dichiara:

“L’iniziativa, prima in Italia nel settore Centri Commerciali, risponde all'obiettivo di intercettare i flussi turistici cinesi, comunicando attraverso canali digitali più abituali per i consumatori cinesi e sviluppando nuove modalità di ingaggio. In tal senso, contestualmente all’accordo con Alipay, ulteriori collaborazioni sono state attivate per garantire tutti gli standard necessari richiesti dai turisti, come la certificazione di Welcome Chinese, emessa dalla China Tourism Academy (CTA), unica riconosciuta dal governo cinese. I Gigli è stato il primo ed al momento unico Centro Commerciale in Italia ad ottenerla.”

 

Pietro Candela, Responsabile sviluppo del mercato italiano Alipay, ha aggiunto:

“La collaborazione con Eurocommercial è fondamentale per lo sviluppo di Alipay in Italia, perché dimostra che Alipay può diventare uno strumento di ingaggio della clientela cinese anche al di là del target turistico. Firenze oggi infatti rappresenta la città con maggiore numero di utenti Alipay, grazie a una folta presenza di studenti e di una intraprendente comunità locale che si aggiunge all’elevato traffico turistico. I Centri Commerciali rappresentano non solo un’occasione per lo shopping, ma anche un punto di incontro importante per i brand che vogliono essere sempre più visibili ai clienti internazionali.”

 

Roberto Fraticelli, Director di Eurocommercial Properties Italia, afferma:

“Eurocommercial Properties sta adottando progressivamente soluzioni tecnologicamente avanzate per consentire una user-experience sempre più funzionale e adatta ai Centri Commerciali. L’ambizioso obiettivo di attrarre e fidelizzare la clientela cinese grazie alla partnership con Alipay, sottolinea la costante attenzione della nostra società verso nuovi segmenti di potenziale clientela, utilizzando strumenti di marketing personalizzati in funzione delle esigenze dei propri visitatori. Ringrazio Alipay per aver scelto la nostra società per lo sviluppo di questo progetto che vorremmo estendere anche ad altre realtà commerciali del gruppo.”

 

Eurocommercial Properties N.V. è una società di investimento quotata alla Borsa Euronext di Amsterdam da oltre 25 anni, uno dei maggiori specialisti europei di Centri Commerciali, con un portafoglio di proprietà di € 4,2 miliardi in Francia, Italia, Svezia e Belgio.

Alipay, società di Ant Financial Services Group, è la più grande piattaforma di pagamento online al mondo. Fondata nel 2004, attualmente serve oltre 1,2 miliardi di utenti. Nel tempo Alipay è evoluta da e-wallet a abilitatore di servizi lifestyle. Gli utilizzatori possono infatti prenotare taxi, hotel, comprare biglietti del cinema, pagare bollette, fissare appuntamenti col medico o essere seguiti nella gestione patrimoniale direttamente tramite app. Oltre ai pagamenti online, Alipay sta rafforzando la propria presenza nei negozi sia in Cina che nel mondo. All’estero, la piattaforma è diffusa in oltre 50 paesi ed offre servizi diversificati ai turisti cinesi. Alipay offre il servizio di tax refund in 35 paesi. Alipay lavora con oltre 250 fra istituti finanziari e fornitori di soluzioni di pagamento a livello globale per facilitare gli acquisti dei viaggiatori cinesi all’estero e su siti di e-commerce cinese. Alipay attualmente supporta 27 valute differenti.

Pagina 1 di 2

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android