Il Tempio Buddista Cinese di Prato Phua e le Associazioni di Amicizia Italia Cina del territorio, hanno deciso di comune accordo di non svolgere le tradizionali sfilate del dragone previste per sabato 1 e domenica 2 febbraio in segno di solidarietà nei confronti della nazione che sta vivendo un grave momento di difficoltà e dolore.


Come hanno già dichiarato molti dei rappresentanti delle comunità cinesi in Italia, anche quelli pratesi ci tengono a comunicare la loro solidarietà alla madrepatria ritenendo inopportuni i festeggiamenti in un momento così difficile per i loro concittadini.


L'amministrazione di Prato prende atto di questa scelta e condivide questa decisione degli organizzatori.

A Prato, resterà comunque in programma l'intervento dell'artista Ai Teng, che la mattina di domenica 2 febbraio attaccherà sulle pareti di via Pistoiese 716 stampe nianhua, insieme a tutti coloro che vorranno prendere parte a questa performance, che assume, in questa delicata occasione, un potente segno di solidarietà e di speranza. Le stampe nianhua sono infatti, nella tradizione cinese, un grande augurio di pace, salute e prosperità per il nuovo anno.


Queste stampe sono il segno più immediato e più antico del capodanno, e raffigurano tante scene diverse, tanti diversi dei, eroi e personaggi del passato e del presente, scene familiari, fonte di sentimenti di felicità e di energia positiva.

 

Restano inoltre in programma la tombola del Dragone al Circolo Curiel, l'anteprima del film Il drago di Romagna al Cinema del Centro Pecci e tutte le visite guidate al Tempio Phua di Prato.

 

Tutti gli aggiornamenti sulle manifestazioni sulle pagine facebook e Instagram Capodanno Cinese a Prato.

Torino Outlet Village dal 24 gennaio al 16 febbraio ospiterà la mostra “Wonder China in contemporary art“ presso la unit eventi nella piazza principale del Village.

Venerdì 31 gennaio, alle ore 21.15, alla presenza del regista e del cast, il Centro Pecci presenta in anteprima toscana il film Il Drago di Romagna, di Gerardo Lamattina.

Dopo una serie di passi falsi nelle loro campagne del 2019, che hanno ricevuto commenti che vanno dal "film horror " alla "falsa rappresentazione della cultura cinese", i marchi stanno diventando sempre più cauti nelle loro campagne pubblicitarie ispirate ad una delle festività più importanti della Cina.

Pagina 1 di 186

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android