Ciclo di incontri pomeridiani aperti al pubblico con visita guidata alla mostra Mortali Immortali, tesori del Sichuan nell’antica Cina

Uno scavo archeologico di enormi dimensioni in corso presso l’Antico Palazzo d'Estate di Pechino (chiamato anche Yuanmingyuan Park) ha portato alla luce finora oltre 50 mila oggetti.

Gli archeologi nel nord della Cina, nella provincia di Hebei, hanno effettuato degli scavi in una tomba antica che risale a oltre 2.000 anni fa.

I lavori di scavo ha avuto inizio il 1 novembre scorso presso la tomba, che si trova in un villaggio nel distretto di Mancheng nella città di Baoding. Sulla base degli elementi rinvenuti e la struttura della tomba, si ritiene che la tomba sia stata costruita durante la Dinastia Occidentale Han (206 a.C.- 25 dC), così hanno dichiarato gli esperti insieme all'istituto provinciale di reliquie culturali.

La tomba, 6,6 metri di lunghezza e larga 6 metri, può essere una struttura subordinata della tomba del principe Liu Sheng, portata alla luce nel 1968, nella quale è stato trovato un famoso abito di sepoltura fatto di giada cucito insieme con filo d'oro.

Un totale di 49 elementi, tra cui ceramiche colorate, oggetti di giada e di bronzo, sono stati scoperti nella tomba recentemente portata alla luce, fornendo materiale prezioso per lo studio della storia Han.

Tre fori trovati nella tomba hanno fatto pensare a dei tentativi di furto. Gli esperti hanno detto che alcuni elementi erano stati probabilmente rubati dalla tomba.

La fortezza Tangya Tusi

in News
Luglio 01, 2016

Le rovina della fortezza del Tanya Tusi, uno dei tre luoghi che fanno parte del patrimonio mondiale della UNESCO dall’anno scorso è stato aperto al pubblico sabato, il giorno del patrimonio culturale in Cina. Il sito si trova nella contea di Xianfeng nella provincia centrale della Cina, Hubei; il sito copre più di 100 ettari ossia la grandezza di 140 campi da calcio e anche maggiore della Città Proibita di Pechino. La fortezza è stata costruita inizialmente durante la dinastia degli Yuan prima che i suoi proprietari precedenti la espandessero. Il sistema dei Tusi era un regime politico adottato da imperatori feudali cinesi che governavano le regioni minori. Il Tusi era un leader tribale nominato come ufficiale imperiale dal governo centrale. I capotribù che governavano il territorio di Tangya erano soprannominati Qin, che hanno trasmesso il potere per 18 generazioni per più di 460 anni fino alla dinastia Qing (1636-1912) quando la carica di capotribù fu abolita e la fortezza fu abbandonata. Nell’area Tangya oggi gli uffici dell’antico governo non son in uso, ma i vicoli e le statue sono protette ed è ancora presente un cimitero ornato da un arco a volta monumentale. Gli altri due siti dei Tusi inclusi nel patrimonio mondiale della UNESCO sono le rovine del castello di Hailongtun nella provincia di Guizhou, e la vecchia città Youngshun nella provincia di Hunan.

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android