in News

"West By West": il primo LP di Wang Xixi è una specie di diario

Di Pubblicato Settembre 30, 2020

A chi le domanda da dove provengono le atmosfere che ne caratterizzano la musica, la cantautrice cinese Wang Xixi, nota con il nome d'arte di West By West, risponde da Xi'an, la città dove abita dal 2012.

 

Xi'an è stata la capitale di 13 dinastie ed è sempre stata fonte di ispirazione per letterati e poeti, ed ancora oggi la sua tradizione culturale è quasi palpabile, e suggestiona la scena artistica del paese. Sono stati numerosi gli esempi anche nel campo della musica, che è fiorita tra la fine degli anni '80, con Zhang Chu, e l'inizio degli anni '90 ad opera di musicisti come Xu Wei e Zheng Jun, tutti considerati veri e propri pionieri del folk rock cinese.

 

west-by-west-20.jpg

 

Il loro lavoro è stato così determinante per la musica cinese che ancora adesso i giovani musicisti ne godono i frutti.

 

Ed è così anche per Wang Xixi, che combina tradizionale e contemporaneo, dando vita ad una musica dai ritmi senza fretta, le voci affascinanti e i testi emozionanti che si coniugano con complesse trame digitali.

 

west-by-west-15.jpg

 

Contrariamente a quello che può sembrare, tuttavia, il risultato è apprezzabile anche da parte dell'ascoltatore occasionale. Xixi infatti crea facendosi guidare dalle emozioni che prova nel momento e seguendole fino a comporre la canzone. Successivamente, tenta di rievocare queste emozioni in fase di post-produzione, con il design tonale e le variazioni melodiche.

 

Questo approccio spontaneo si ritrova anche in "West By West" l'LP omonimo pubblicato quest'anno. L'album può essere visto come un diario della cantante, che in 10 tracce racconta esperienze passate e ricordi personali intrecciandoli con riflessioni sull'amore e sull'odio.

 

 

Come tutta la musica di West By West, l'album è solo apparentemente semplice. Gli strumenti tradizionali sono poco presenti ed i concetti trattati nelle canzoni sono organizzati secondo un percorso ben preciso, che va dalla riflessione sulla fugacità del mondo della canzone di apertura "Furong Garden", alla descrizione delle diverse forme che può assumere la gioia in "Happiness", fino a chiudere pensando al passato e all'impotenza che segue dal passare del tempo nelle due malinconiche canzoni di chiusura, "Wait for Me a Bit" e "Don't Turn Back".

 

"West By West" si rivela così essere una riflessione sulla vita moderna ed un invito all'ascoltatore a rallentare il ritmo e soffermarsi sulle emozioni che prova e che troppo spesso accantona.

 

west-by-west-13.jpg

 

 

Instagram: @west_by_west

Weibo: ~/WestByWest西偏西

Letto 7720 volte Ultima modifica il Mercoledì, 30 Settembre 2020 10:39

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android