in News

Il botteghino asiatico subisce un crollo dell'88% nel primo trimestre 2020

Di Pubblicato Maggio 11, 2020

Secondo un nuovo rapporto dell'agenzia S&P Global Market a causa del coronavirus i cinema dell'area del Sud-est asiatico e del Pacifico hanno venduto biglietti per un ammontare di soli 528 milioni di dollari, con un crollo dell'88% nel primo trimestre del 2020.

 

L'area di riferimento comprende diversi Paesi, tra cui Cina, Giappone, Corea del Sud, nonché paesi come Australia e Nuova Zelanda ed Indonesia, ed ovviamente le flessioni sono state diverse a seconda dei paesi, pur registrando un calo complessivo.

 

Il paese ad aver registrato il calo maggiore, pari al 97,4% è stata la Cina: nel paese i cinema sono chiusi dai primi giorni di gennaio, ad eccezione di una breve riapertura a metà marzo, e l'ultimo nuovo film ad essere uscito è stato Star Wars Episodio IX il 20 dicembre 2019.

 

La Corea del Sud ha adottato misure di contenimento del contagio che non hanno previsto la chiusura delle sale su tutto il territorio nazionale, invitando i cinema presenti nelle aree più colpite a decidere autonomamente: nel paese il botteghino ha guadagnato 139,5 milioni di dollari, circa il 65,3% in meno rispetto al trimestre 2019.

 

In Giappone il calo è stato del 46,2%: sebbene il governo abbia dichiarato lo stato di emergenza solo a metà aprile, la popolazione aveva iniziato ad evitare spontaneamente di riunirsi negli spazi pubblici già a metà febbraio.

 

boxOffice.jpg

 

Cina, Giappone e Corea rappresentano il secondo, terzo e quarto maggiore mercato al mondo, e sono un'importante fetta di territorio per l'industria del cinema; per questa ragione, la parziale riapertura dei cinema in Cina era stata accolta con favore dagli operatori del settore, perché avveniva in un momento in cui le sale stavano chiudendo in altri paesi.

 

La nuova chiusura e l'estensione del contagio alle altre zone del globo rende difficile essere ottimisti: la stessa agenzia, riportando i dati negativi (-25%) per il territorio statunitense, prevede per quella zona un calo ancora più marcato nel secondo trimestre.

Letto 224 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android