in News

Il mondo che cambia attraverso una finestra: "Rear Windows"

Di Pubblicato Dicembre 09, 2019

Le finestre inquadrano lo scenario in modo molto simile all’obiettivo di una fotocamera e su alcuni tipi di queste, i pannelli di vetro si suddividono in più composizioni

Fuori dalla finestra, nel quartiere commerciale più frequentato di Shanghai, North Shaanxi Road brulica di attività; ma all'interno del salone illuminato dal sole, il silenzio regna sopra la scala in legno ornato e le pareti ricoperte di opere d'arte. Si potrebbe quasi pensare di essere tornati indietro di un secolo all'età dello splendore di Shanghai.

 

Se si osserva attentamente, tuttavia, si notano alcuni dettagli incongrui: dipinti di paesaggi urbani moderni incastonati in una cornice di finestra; schermi televisivi con un solo personaggio alla volta; e una sala da karaoke che riproduce un vecchio successo – tutto ciò ci fa capire di essere in uno spazio espositivo.

 

Si tratta del ‘Prada Rong Zhai’, il sito scelto dall’artista Li Qing per la mostra “Rear Windows

 

rearwindow 1.jpg

 

Li ha avuto l'idea di utilizzare delle finestre come mezzo per avvicinarsi alla pittura contemporanea. Le finestre inquadrano lo scenario in modo molto simile all’obiettivo di una fotocamera e su alcuni tipi di queste, i pannelli di vetro si suddividono in più composizioni. Posizionando le scene all'interno di vecchi telai di finestre, esse restano impregnate di un realismo coinvolgente.

 

Man mano che l'arte di Li si è evoluta, le finestre che fanno parte dei suoi lavori hanno assunto un nuovo significato. In un certo senso, sono portatrici di storia. Non solo evocano un senso di familiarità: le finestre di un edificio possono anche essere intese come testimonianza del passato e del presente della struttura stessa.

 

Questa meditazione sul passato e sul presente è al centro di “Tetris Windows”, una delle serie più degne di nota della mostra. Montati all'interno di antichi serramenti, i dipinti di Li si concentrano sull'architettura storica di Shanghai. A differenza delle opere precedenti, alcuni riquadri sono stati sostituiti con collage multimediali di testo, foto e altri materiali. Queste aggiunte attirano l'attenzione sui cambiamenti che ogni edificio ha subito nel corso degli anni, suggerendo una narrazione più ampia di come la crescita di una città possa avere un impatto duraturo sulla cultura e lo stile di vita locali.

 

rearwindow 2.jpg

 

Questo concetto di cambiamento è evidente anche nei dipinti stessi, che raffigurano la stessa scena in diversi momenti della giornata. Alcune sezioni sono irradiate dal bagliore del sole del primo pomeriggio mentre altre sezioni sono intrise delle tonalità indaco del crepuscolo. Attraverso questi approcci ambiziosi, le finestre di Li sono diventate molto più di un semplice strumento estetico: esse offrono scorci unici nella visione del mondo dell'artista.

 

Rear Windows” condivide somiglianze con l'omonimo film di Hitchcock in quanto entrambe le opere sono concepite per mostrare solo ciò che l'artista vuole che il pubblico veda. La mostra, attraverso contrasti contrapposti tra vecchio e nuovo, è progettata per influenzare la percezione dello spettatore, dice Li. In tal modo, il suo lavoro crea connessioni improbabili tra finestre, persone, architettura e città.

 

A differenza delle gallerie tipiche, con le loro sterili pareti bianche, a Rong Zhai si il sente vissuto, una sensazione che Li intensifica in questo spettacolo. Nella sala da ballo, nelle camere da letto e nella sala da musica, colloca opere che risuonano con ogni spazio, invitando lo spettatore a mettere in discussione la loro relazione con il mondo in costante cambiamento esterno. Una casa coloniale secolare convertita in uno spazio espositivo non tradizionale o in una galleria d'arte, afferma Li, "dà a queste opere un contesto più completo, rende l'arte stessa più diversificata".

 

rearwindow 3.jpg

 

Prendiamo, ad esempio, la grande sala da ballo, che una volta era utilizzata per ospitare eventi formali e feste stravaganti. Con un gesto ironico, Li ha scelto questo spazio per esporre le serie “Things You Can Take Away“ e “Hangzhou House Series”. La prima è una collezione di tappeti progettati a somiglianza delle piastrelle del pavimento trovate nelle vecchie abitazioni di Hangzhou. Per Hangzhou House Series, Li ha coperto le finestre della sala da ballo con delle foto degli edifici nei sobborghi di Hangzhou. Si tratta di case costruite sulla base delle idee del lusso moderno della gente del posto, molto lontane dalla tenuta sontuosa in cui queste foto sono ora in mostra.

 

La presenza di diversi periodi temporali e culture urbane, la coesistenza e la combinazione di diversi punti di vista e ideologie dà vita a un dialogo tra passato e presente e si instaura una relazione tra le persone e la città. E questo è esattamente ciò che Li spera di mostrare attraverso “Rear Windows”.

 

La mostra di Li Qing è allestita presso il Prada Rong Zhai di Shanghai fino al prossimo 19 gennaio.

Letto 810 volte Ultima modifica il Lunedì, 09 Dicembre 2019 10:19

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android