in News

La "trasmutazione dell’energia" di Keith Lam

Di Pubblicato Marzo 10, 2017

Keith Lam è un artista di nuovi media, co-fondatore del team di creativi Dimension+ e una delle menti dietro Common Room & Co, uno spazio multifunzionale che consiste in una sala per le esposizioni, un bar, una libreria indipendente ed una zona di co-working.

La ragione per cui è nato Common Room & Co è stata la speranza di aiutare a preservare l’area di Sham Shui Po a Hong Kong, oltre che a fornire uno spazio comune dedicato ai creativi per lo scambio delle idea e per esporre i propri lavori lavori.

cloud 1

Ripensando a come ha iniziato a lavorare con l’arte dei nuovi media, Keith si ricorda di come se ne sia interessato fin dalle scuole medie. Ad ogni modo, dopo aver ricevuto un punteggio stellare agli esami di calcolo, egli ha trovato se stesso specializzandosi in sistemi informatici. Casualmente, un amico lo introdusse all’arte dei nuovi media durante il suo secondo anno di università durante un programma di scambio negli Stati Uniti. Fu allora che Keith scoprì che il campo di studi che aveva scelto poteva essere assimilato al suo amore per l’arte. Dopo la laurea, Keith fu invitato dallo stesso amico alla City University di Hong Kong per lavorare come assistente ricercatore per un professore di arte dei nuovi media. La decisione di inseguire questa opportunità lo ha portato vicino al suo sogno. Adesso Keith si è completamente dedicato al mondo dell’arte.

cloud 2

Spiegare cosa fa esattamente un artista dei nuovi media non è esattamente facile, ammette Keith. Quando le persone domandano di questo lavoro, lui descrive loro il tema di “trasmutazione dell’energia” che spesso esplora. Per farla semplice, è quando un mezzo si trasforma in un altro, come un suono reinterpretato in un formato visuale.

Paesaggio di Nuvole

cloud 3

Landscape of Cloud è ispirata ai servizi di cloud storage dei nostri giorni. L’installazione permette ai visitatori di piazzare qualunque oggetto essi vogliano su un proiettore, che quindi analizza il colore dell’oggetto attraverso dei sensori integrati. Keith descrive questo processo come “uploading”, spiegando che quando carichiamo una foto su Facebook o su Instagram, stiamo proiettando la nostra condizione personale online – può apparire bellissimo, ma è completamente immaginario.

Web: 

keithlyk.net/

dimensionplus.co

Instagram:

@keithlyk

Letto 6615 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Marzo 2017 15:15

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android