Stampa questa pagina
in News

Via Pistoiese come un'attrazione da far visitare ai turisti

Di Pubblicato Marzo 01, 2019

Il presidente Luca Zhou Long: “Sarà un 2019 di attività per costruire armonia tra cittadini cinesi residente in Italia, cittadini italiani e quelli di altre culture d’origine”.

 

Sarà un 2019 all’insegna della cultura e dello sport, con l’impegno sociale come faro principale, quello dell’associazione Ramunion Italia, guidata da Luca Zhou Long. Il via libera alle nuove iniziative è arrivato dall’incontro tenuto dai soci al Ristorante Nuovo Jubin di Firenze.

 

ristorante.JPG

Anzitutto la volontà di Ramunion Italia di investire su via Pistoiese a Prato, per farla diventare una Chinatown a paragone delle più celebri nel mondo, degna di essere oggetto di visita da parte dei turisti. “E’ un risultato raggiungibile – chiosa Zhou Long – e da parte nostra abbiamo iniziato un lavoro di contatti e di coinvolgimento di tutti gli attori perché possa essere tagliato questo traguardo in tempi brevi”.

 

E poi la conferma sul fronte del Dragon Boat Festival, che per il terzo anno consecutivo avrà l’ambizione di tornare in riva d’Arno, sotto ponte vecchio. Un appuntamento dal grande valore simbolico e culturale, oltre che sportivo, il cui ricavato sarà devoluto in favore dell’associazione Florence Dragon Lady Lilt. Iniziativa questa che vede coinvolte tutte le principali associazioni sino-italiane toscane e non solo, insieme alla Società Canottieri Firenze, rappresentata all’incontro da Alessandro Piccardi e Tommaso Cellini.

 

“Per noi il 2019 sarà un anno di consolidamento fondamentale – ha sottolineato Luca Zhou Long – dopo due anni in cui oltre al Dragon Boat Festival abbiamo organizzato eventi come quello organizzato per portare in concerto in Italia i giovani studenti autistici del Cao Peng Music Center di Shangai. Continueremo così a lavorare su progetti che portino armonia tra cittadini cinesi residenti in Italia, i cittadini italiani e quelli di altre culture d’origine”.

 

Oltre ai membri dell’associazione Ramunion Italia, hanno partecipato alla riunione in veste di consulenti del presidente Zhou Long, l’ingegner Enrico Nucciotti, il commercialista Alberto Gaiffi, l’immobiliarista Maria Angela Belli, l’esperta di immigrazione Gloria Gabellini e l’interprete Li Quing.

 

brindisi.JPG

Letto 1460 volte Ultima modifica il Mercoledì, 13 Marzo 2019 17:27