The Wandering Earth, il colossal cinese che farà concorrenza ad Hollywood

Di Pubblicato Febbraio 12, 2019

Il Capodanno Cinese di quest’anno ha portato una bella novità per gli appassionati di fantascienza, con l’uscita di The Wandering Earth (流浪地球) il 5 febbraio.

 

 

 

Il film è stato diretto da Frant Gwo e ha già incassato più di 2,3 miliardi di yuan, ma la vera novità è costituita dal fatto che la Cina, fino ad adesso, non era riuscita a produrre film di fantascienza che potessero competere  con le grandi case produttrici americane.

 

Secondo Gong Geer (龚格尔), famoso compositore di colonne sonore e sceneggiatore e produttore di The Wandering Earth, il panorama cinematografico cinese ha sofferto di una fama relativamente bassa nello scenario internazionale, a causa della mancanza di opere di qualità. Gong spera che il successo di The Wandering Earth possa spingere altri registi a sfruttare il loro potenziale creativo per produrre film di qualità che possano competere a livello internazionale.

283202R4.0 (1).jpg

Ambientato in un futuro non molto lontano, i governi della Terra devono fronteggiare i pericoli posti da un Sole che sta morendo. Vengono costruiti dei propulsori per spostare la Terra dal sistema solare ad un nuovo sistema stellare, ma quando il pianeta sta per avvicinarsi a Giove, la Terra viene attratta dalla sua gravità, con delle conseguenze che metteranno in pericolo la specie umana.

 

The Wandering Earth è stato descritto come un mix tra Armageddon e 2001: Odissea nello spazio ed è basato sull'omonimo libro di Liu Cixin, autore de Il problema dei tre corpi e vincitore del premio Hugo nel 2015, nonché primo autore cinese ad aver vinto questo premio.

1777.jpg

 

IMDb lo ha valutato con un 8/10, mentre il sito cinese Douban con un 7.9/10.

 

Nonostante The Wandering Earth sia il film di fantascienza cinese ad aver destato più scalpore, non è l’unico ad aver goduto di una fama incredibile rispetto ai suoi antecedenti. Crazy Alien ha anche incassato milioni di dollari nel giorno della sua uscita, che fa pensare che l’industria cinematografica cinese sia sulla strada giusta per tener testa ai blockbuster d’oltremare. Al momento, il film sarà mostrato negli Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda, speriamo arrivi presto anche sugli schermi italiani!



Letto 948 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Febbraio 2019 16:10

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android