"但就算喜欢的人还是会做讨厌的事: Anche le persone che ci piacciono fanno cose che odiamo"

Di Pubblicato Febbraio 06, 2019

Il rapper Taiwanese Soft Lipa 蛋堡 odia svegliarsi per andare a fare pipì dopo che si è già addormentato, i tassisti che vogliono parlare di politica e il fatto che con l’età sta ingrassando.


Noi lo adoriamo così com’è, con quel suo rap rilassato e i video che ti tirano dentro la loro storia.
Una musica prima di tutto umana, che racconta le piccole cose del quotidiano. Come la sua “Pissed off - 金赌兰", di cui potete leggere un’ottima traduzione in inglese su SupChina, in cui il rapper elenca tutte le cose che odia: quando lo smartphone del suo coinquilino continua a suonare, quando gioca a calcio con qualcuno che segue le regole per filo e per segno, quando dorme troppo bene e la mattina a lavoro è esausto, quando la prof. dice “scambiatevi di posto, voi due!”

softlipa2.jpg

La musica di questo pezzo è quasi sbarazzina e ricorda un foxtrot accelerato, mentre i temi abbracciano la sfera della normalità. Alla fine dei conti, noi umani odiamo tutti le stesse cose.

Soft Lipa sembra quasi scanzonato nel ricordarci che hey, tutti abbiamo i nostri problemi. Nella sua “Weall have Problems - 我们都有问题" ci ritroviamo in una città fatta di coppie che si amano, che litigano e che si ritrovano a fissarci dallo schermo, cantando a turno le parole della canzone: “Stiamo tutti bene, stiamo tutti male, ci siamo lasciati diventare così tristi – di chi è la colpa comunque?”

Nonostante le parole (di cui potete leggere la traduzione qui) questo pezzo mantiene un beat ispirato al jazz, che è diventato ormai il marchio di fabbrica delle produzioni di questo artista.

Soft Lipa ha un modo di fare rap che incanta. Mettendo la poesia delle piccole cose nei suoi testi riesce a rivelarci la dimensione lirica ed eroica di quello che vivere giorno per giorno. Al contrario di altri rapper, per i quali la dimensione giocosa dello sfottò e del bling-bling è una normalità, nei video di Soft Lipa si vedono spesso gli altri cantare le sue canzoni. Sono appunto gli altri, un universo inteso sia come estensione di sé e come specchio della propria umanità, elementi che interessano quest'ultimo pezzo che proponiamo.

softlip1.jpg

"An Epic- 史詩", tratta dall'album "Secrets of Tu Cheng Hsi: Renovate", è scritta come una lettera a sé stesso tra 10 anni. Nel video si vedono amici, artisti, appassionati di rap che fanno lip sync, camminando compatti su una strada buia e alternandosi davanti all'obiettivo che continua a fissarli. 

"Questa poesia è stata scritta alle quattro del mattino di dieci anni fa

Quella volta che eri da solo in studio,

Dovremmo contare questa notte come oggi o come già domani?"

 

Letto 825 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Febbraio 2019 16:33

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android