in News

"Il mondo delle ragazze", la musica di Shu Ying

Di Pubblicato Settembre 17, 2018

Shu Ying, musicista di Shanghai, ha pubblicato il suo primo album “Girl’s Girl’s World” nel mese di ottobre 2017, raggiungendo rapidamente il successo in tutta la scena musicale indipendente della Cina.

 Prima tempo un tastierista nel gruppo post-punk Undress for Success e quindi membro fondatore della band elettronica Quadruple Cherry, oggi Shu si esprime raggiante e selvaggia attraverso le sue melodie in mezzo all’assordante e confuso rumore della Shanghai contemporanea

Una poliedrica cantautrice che canta e scrive sia in cinese e inglese e lavora anche come un responsabile del marketing digitale e gestisce l'etichetta indie sino-olandese Waving Cat Records .

girls-girls-world 1.jpg

C'è una qualità camaleontica nella sua musica, indubbiamente dovuta al suo variegato background personale. Di origini miste tra Han e Kazakh, Shu ha passato i suoi primi anni spostandosi tra Shaoxing, Urumqi e Stoccolma, e queste esperienze giovanili si sono dimostrate formative per la sua musica.

"Ricordo di aver fatto un viaggio in treno di 60 ore con la mia famiglia verso Urumqi da bambina. Ho incontrato storie e diversi tipi di persone quando ero piccola, ma non mi sentivo a disagio. La musica è un mix: incontrare diverse culture mi consente di vedere le cose da una prospettiva diversa. "

Girl's Girl's World esemplifica l'approccio globale di Shu al fare musica: l'album della cantante cinese è stato registrato nei Paesi Bassi e prodotto dall’israeliano Idan Altman.

girls-girls-world 2.jpg

Nonostante la sua impronta internazionale, la musica di Shu trova poco spazio nei nightclub e nelle strade di Shanghai, o almeno nel meraviglioso caos del presente della città. Come la maggior parte delle città dinamiche, Shanghai è una città in divenire e il suo paesaggio culturale caleidoscopico è soffocato da livelli sempre crescenti di consumo.

"Andavo di club in club e di strada in strada perché non volevo perdermi nulla, ma ora Shanghai è un po' schiacciante, a causa del ritmo costruttivo e del consumismo", dice.

In un certo senso, la sua musica è arrivata ad essere più dalle emozioni e dalle esperienze che dai luoghi: "Immagino che l'emozione che ottengo dalle mie esperienze sia la parte più importante della mia equazione musicale".

girls-girls-world 3.jpg

Dal titolo ai personaggi femminili dietro ai testi, Girl's Girl's World è anche un disco incentrato sulle donne. Molte delle canzoni sono cantate dal punto di vista di una donna e tratte dalle esperienze delle amiche di Shu.

Molte delle sue influenze arrivano da cantanti femminili. Tracce come "Brought by a Haze" e "Never Want That Talk Ever Again" (dal suo EP del 2015 Are You Still A Teenager?) evocano la grinta viscerale di PJ Harvey, mentre "Leaving the City" contiene il DNA electro-pop della Madonna di fine anni '90.

Letto 1793 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Settembre 2018 15:37

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android