in News

Tan Chengyan, una questione di "equilibrio"

Di Pubblicato Luglio 19, 2018

L'artista e designer di Shanghai Tan Chengyan dipinge pochissimi soggetti: corpi di donne, funghi, cerchi e buchi.

Sono forme semplici che si adattano al suo stile astratto. Tan vede la sua arte come un atto di equilibrio tra emozione e logica, come un desiderio di equilibrio che attraversa anche la sua vita, nell’alternanza tra arte e design e nella selezione degli strumenti per produrre il suo lavoro.

Acqua e inchiostro rappresentano il suo lato emotivo. Quando Tan inizia un nuovo dipinto, la prima cosa che fa è quella di inumidire la carta con acqua e disegnare le forme principali ad inchiostro. Poi osserva l'inchiostro espandersi sulla superficie bagnata.

"La procedura di inumidimento della carta è particolarmente importante - mi porta a uno stato oltre la consapevolezza", dice Tan. Vedendo l'inchiostro fondersi con l'acqua, la sua mente entra in uno spazio zen, ed è allora che le forme iniziano a materializzarsi.

Successivamente, prende il sopravvento il suo lato logico, rappresentato dall'acrilico, dalla tempera e dalle matite colorate. Tan disegna le forme in acrilico o a tempera sopra lo strato iniziale e aspetta che i bordi sfumino. Solo a quel punto l’artista ha una chiara idea del soggetto del dipinto. Alla fine aggiunge i dettagli e definisce i soggetti con matite colorate.

tan chengyan 1.jpg

Sotto queste forme morbide e femminili si trova un lento processo di creazione che lei descrive come "primitivo e organico" e che conferisce alle sue opere la loro essenziale semplicità. Questi temi fanno parte anche di un processo organico.

All'inizio Tan disegnava forme circolari simili a buche, pur non sapendo bene cosa la ispirasse. Alla scuola media ha sofferto le intense pressioni della competizione accademica, e quando poi venne ammessa alla scuola d'arte, l'ambiente rilassato e libero la fece sentire come se "si fosse improvvisamente aperta".

tan chengyan 2.jpg

Guardando indietro, Tan pensa che i suoi anni dell'adolescenza abbiano preparato il terreno per il suo lavoro. Una sessualità in erba l'ha lasciata a volte sentendosi persa e a volte piena di passione:

"Ho sentito come un'energia che avevo bisogno di sprigionare. Cos'era? Non lo so, ma sulla carta davanti a me, ho visto quelle forme. "

Il college è stato un altro periodo buio; Tan si rifugiò in biblioteca, dove scoprì, in libri e riviste artistiche, il lavoro di artisti pionieri come Yayoi Kusama e Georgia O'Keeffe, che influenzarono profondamente il suo approccio all'espressione artistica.

tan chengyan 3.jpg

Una svolta è arrivata nel 2009, quando, dopo la laurea, Tan decise di trasferirsi nei Paesi Bassi per seguire un master in belle arti. Non solo quello fu il suo periodo "più prolifico", ma soprattutto, l'aiutò a dare espressione alle forme che aveva visto nella sua mente per tutti quegli anni.

"Corpi femminili, forme di funghi, buchi e cerchi: tutto questo mi collega all'energia dell'universo. Quando dipingo queste forme, sento come se mi elevassi a un piano spirituale superiore, oltre le cose materiali ", dice," comincio a pensare che molti problemi nella mia vita non siano davvero problemi, perché quando salgo a questo livello sono più tollerante verso tutto ciò che accade nella vita ".

Dunque, le forme femminili che crea rappresentano se stessa? Tan non la pensa così. "Sarebbe troppo restrittivo dire che sono io. Attraverso le forme femminili che dipingo, voglio esplorare un percorso verso l'universo. "

tan chengyan 4.jpg

In termini di vita, mentre l'arte rappresenta il suo lato emotivo; il suo “io” logico si fa avanti attraverso il design. Nel 2017, Tan e il suo socio, Carmelo Ferreri, hanno fondato lo studio di design Melo & Yan, specializzato in marchi e illustrazioni.

Secondo lei, e nella sua pratica, arte e design non sono opposti l'uno all'altro, ma piuttosto si nutrono l'uno dell'altro. "Il design riflette i tempi e può anche ispirare la mia arte. È tutta questione di equilibrio", dice. E questo è anche il suo atteggiamento nei confronti dell'arte: "Mi soddisfa solo quando tutti gli elementi raggiungono un equilibrio".

Letto 1238 volte Ultima modifica il Venerdì, 13 Luglio 2018 10:23

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android