in News

Yayi, i suoi cerchi e l'amore per lo spazio

Di Pubblicato Maggio 30, 2018

"Vorrei che ogni cosa in questo mondo fosse rotonda", scrive Yayi descrivendo un suo progetto.

Yayi è un'artista di Shanghai che passa le sue giornate a disegnare, scarabocchiare e a cercare ispirazione nei dettagli banali della vita. Il suo stile unico è caratterizzato da colori minimali, elementi di collage e, forse, il più distinto di tutti, un assortimento di cerchi. Ma perché tutti questi cerchi?

Twinkle-Circle-yay 5.jpg

"Mi piace," afferma Yayi scrollando le spalle. "Ho sempre pensato che i cerchi fossero una forma così misteriosa. Sono morbidi ma paffuti. Possono essere energici oppure letargici." Yayi descrive la sua idea artistica di disegnare cerchi entro i confini di una cornice rettangolare vedendolo un po’ come "sognare ad occhi aperti in un universo riservato tutto per me".

Twinkle-Circle-yay 3.jpg

In “Passing By”, una serie di brevi clip animate, Yayi presenta scene quotidiane (ovviamente con la presenza di cerchi) da tre diversi punti di vista: una come amante delle passeggiate spensierate, un’altra come amante dei parchi, un’altra ancora come amante delle storie. La serie è intima e giocosa, ispirata da ciò che vede durante le sue passeggiate in città. Da un bidone della spazzatura solitario in una piazza vuota a un segnale stradale lampeggiante che illumina l'oscurità della notte: Yayi reinventa le impostazioni mondane e le trasforma in deliziose opere d'arte.

Twinkle-Circle-yay 1.gif

Ci sono momenti in cui Yayi vorrebbe creare ma non si sente particolarmente creativa: in questi casi, l’artista ricorre al collage per arrivare a delle opere finite. "Il collage rappresenta la raccolta immagini sparse che faccio per cercare di scuotere il mio cervello e trovare nuove idee. Ecco perché ho intitolato una delle mie serie di collage ‘Losing My Mind’."

Twinkle-Circle-yay 2.gif

Nelle opere di collage, gli elementi selezionati da Yayi rivelano il fascino che hanno avuto su di lei i film sullo spazio. "Suppongo che ci siano un sacco di film sullo spazio che ho amato nel corso degli anni", dice," da ‘Viaggio nella Luna’ (1902), al sovietico ‘Solaris’ (1972), al più recente ‘Coherence - Oltre lo spazio tempo’ (2013). 

Yayi cita anche l’ammirazione per le installazioni degli artisti Olafur Eliasson e Cai Guoqiang. "Di recente ho visto il documentario “Sky Ladder: The Art of Cai Guo-qiang”. Anche la sua serie ‘Project for Extraterrestrials’ è piuttosto interessante; in esso, Cai gioca con l'idea dell'esplorazione dello spazio, ma attraverso l'innocenza di un ragazzo. Trovo che tutte le sue opere siano estremamente impressionanti."

Twinkle-Circle-yay 4.jpg

I suoi ricordi e le sue osservazioni sulla vita, insieme al suo amore e al desiderio di viaggiare nello spazio, fanno sì che i cerchi di Yayi siano avvolti da un insolito romanticismo.

A seconda dello spettatore, i cerchi di Yayi possono assumere diversi significati. Alcuni possono vederli come una metafora per esprimere idee più profonde. Altri possono goderseli semplicemente come cerchi. Per Yayi, più che un ponte tra artista e spettatore, l’arte rappresenta "uno sbocco per le mie emozioni e, speriamo, qualcosa che risuoni insieme alle emozioni dello spettatore".

Letto 958 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android