in News

Cosa rappresentano le banconote cinesi?

Di Pubblicato Maggio 28, 2018

Come tutti sanno, la valuta cinese è il rénminbì (人民币), che sta per "valuta del popolo", abbreviato in RMB e la cui unità di base è lo Yuan.

Chi ha avuto esperienze di viaggio in Cina, o chi abita lì, ha sicuramente avuto a che fare con la moneta cinese, in particolare con le banconote. Ma vi siete mai fermati ad osservarle e a cercare di capire le figure che vi sono stampate?
La moneta cartacea è stata inventata in Cina durante la dinastia Tang (618-907). La serie di banconote di uso corrente è disponibile in tagli da 1, 5, 10, 20, 50 e 100 yuan. I tagli di banconote più piccole sono ancora in circolazione, comprese le denominazioni 1 e 5 jiao, ma attualmente hanno un valore prossimo allo zero (un jiao vale 1/10 di yuan).

Nel linguaggio comune, lo yuan è conosciuto anche come kuài (块), un’espressione simile a quella americana “buck” per indicare il dollaro.
Tutte le banconote cinesi presentano da un lato le effigie di Mao, mentre sul lato opposto, ognuna raffigura un paesaggio diverso. Le iscrizioni sulle banconote sono espresse in cinque lingue: mandarino, mongolo, tibetano, uiguro e Zhuang.

renminbi pictures 1.jpg

Iniziamo dal taglio minore.
Il disegno che caratterizza il biglietto verde da 1 yuan (equivalente a circa 13 centesimi di euro) rappresenta "Le tre piscine che rispecchiano la luna", 三潭印月 (sān tán yìn yuè), ovvero tre piccole pagode di pietra che si trovano al centro del Lago dell’Ovest di Hangzhou, riconosciuto unanimemente come uno dei luoghi più suggestivi di tutta la Cina.
Quando all’interno di queste pagode vengono poste delle candele al loro interno, esse si illuminano come delle piccole lune, riflettendo la loro luce sulle calme acque del lago e ispirando musica e poesia.

renminbi pictures 2.jpg

Sul retro della banconota da cinque yuan troviamo il Monte Tai, o 泰山 (tài shān), la montagna sacra più importante della Cina, situata nella provincia orientale dello Shandong.
Su questo monte, numerosi imperatori, spesso come primo gesto dopo il loro insediamento al trono, venivano in pellegrinaggio per fare offerte agli dei. La montagna simboleggia la stabilità della Cina stessa e si dice che "quando il Tai Shan è in pace, anche il mondo è in pace".
Il monte Tai è così popolare in Cina da aver ispirato molti detti di uso comune. Ad esempio, si quando una persona non riesce ad accorgersi nemmeno delle cose più ovvie, si dice che "ha gli occhi, ma non sa riconoscere nemmeno il Tai Shan".

renminbi pictures 3.jpg

Sul retro della banconota da 10 yuan figurano le Tre Gole, o Sānxiá (三峡), una serie di imponenti canyon montuosi che costeggiano il fiume Yangtze (terzo fiume più lungo del mondo), situato nella Cina centrale.
Le tre gole sono una destinazione molto popolare per le crociere in Cina: da qui passano tantissime navi che salpano ogni giorno dai principali porti fluviali di Chongqing e della provincia di Hubei. Le maestose scogliere che sorgono su entrambi i lati del fiume hanno ispirato la penna di numerosi poeti.
Lungo il corso dello Yangtze si incontrano villaggi, templi, scimmie urlatrici, picchi rocciosi e la più grande diga idroelettrica del mondo, che l'anno scorso una quantità di energia elettrica che supera quella prodotta da Grecia e Nuova Zelanda messe insieme.

renminbi pictures 4.jpg

Le banconote da 20 yuan presentano il paesaggio di Guìlín (桂林) , situato nel sud della Cina, una delle destinazioni turistiche più popolari, non ultimo per le sue maestose formazioni carsiche di roccia "umida", create dalla graduale erosione delle caratteristiche rocce morbide della zona.

Sono tanti i turisti che si divertono a cercare il punto esatto lungo il fiume Li raffigurato sulla banconota da 20 yuan e che cercano di affiancare il paesaggio vero all’immagine sulla banconota, immortalando il tutto in una foto. Il principio è molto simile a quello con cui, a Pisa, le persone si fanno fotografare in strane pose, come se stessero sostenendo la torre pendente.
L'area del fiume Li è famosa anche per la presenza dei cormorani, che pescano nelle acque del fiume, oltre che per le sue magnifiche grotte e i numerosi villaggi pittoreschi e i campi terrazzati di riso.

renminbi pictures 5.jpg

Sul retro della banconota da 50 yuan troviamo il Potala Palace, o Bbùdálā Gōng (布达拉宫), imponente edificio situato sulla collina rossa di Lhasa, la capitale provinciale del Tibet. Si tratta del palazzo più alto del mondo, costruito a 3.700 metri sul livello del mare.
Il Potala Palace venne costruito nel 7 ° secolo come regalo di nozze per la moglie del sovrano del Tibet, Songtsen Gampo. Nel 1645 fu ricostruito nella sua forma attuale dal 5 ° Dalai Lama, per diventare definitivamente la residenza invernale dei Dalai Lama.

renminbi pictures 6.jpg

Finiamo con la banconota da 100 yuan, che riporta l’immagine della Grande Sala del Popolo, o Rénmín dà Huìtáng (人民大会堂), che si trova appena a sud della Città Proibita a Pechino. La Grande Sala è la sede del Congresso nazionale del popolo, e luogo cruciale dei liangghui, i due summit annuali che si svolgono ogni anno a marzo.
La Grande Sala del Popolo viene anche usata per celebrazioni ufficiali, convegni e concerti di prim'ordine ed è, per molti versi, il centro della vita politica della Cina. Quando non vi si tengono funzioni ufficiali, la Grande Sala è aperta al pubblico per le visite.

Adesso sapete tutto sulle figure che appaiono sulle banconote cinesi! La prossima volta che vi troverete nel Paese del Dragone avrete sicuramente la tentazione di mettervi ad osservarle per un po’, prima di pagare qualcosa. A meno che non vi siate già convertiti completamente al pagamento elettronico!

Letto 7783 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android