in News

Come scrivere un "Worst-Seller"?

Di Pubblicato Aprile 30, 2018

"Il vostro grande problema è che siete troppo commerciali!” esclama un severo istruttore ad un gruppo di aspiranti scrittori.

Il primo racconto di “Come scrivere un Worstseller” di Da Tou Ma narra di un insolito laboratorio i cui partecipanti apprendono come fare a limitare le loro vendite. L'autrice sembra prendere in giro lo snobismo letterario, ma usa abilmente questa satira anche per rivendicare il suo livello come scrittrice.
Da Tou Ma si sta rapidamente facendo un nome nella scena letteraria cinese. I suoi tre libri - “How to Write a Worstseller” (2017), “Skinner” (2017) e “Murdering the Television“ (2015) - hanno guadagnato il plauso di figure affermate come Jin Yucheng e Luo Yijun, e alcuni racconti estratti e tradotti in inglese sono apparse di recente sulla rivista letteraria “Spittoon” . La sua scrittura è vivace, originale, intelligente e combina senza sforzo la qualità letteraria e la leggibilità di – proprio così – un bestseller.

 da-tou-ma 1.jpg

Il suo insolito pseudonimo, che letteralmente sta per "Ma Testa Grossa", le è stato dato come soprannome durante l’infanzia. "Quando ero piccola, la mia fronte era ampia - non che sia piccola ora -, così amici, parenti e i bambini a scuola, mi chiamavano ‘Testa Grossa’", spiega. "E dato che il cognome di mia madre è Ma, i suoi colleghi in ufficio, dove trascorrevo la maggior parte del mio tempo libero dopo la scuola, mi chiamavano ‘Piccola Ma’."
Ecco perché, agli albori di Internet, quando ho dovuto scegliere un nickname, ho deciso che sarei stata per tutti "Da Tou Ma".
Da bambina, la scrittrice usò questo soprannome per i suoi primi articoli e post, così in breve tempo divenne parte della sua identità, sia online che offline. "Gradualmente il nickname è diventato il mio nome nella vita reale. Tutti, anche i miei genitori, mi chiamano Da Tou Ma", dice.

da-tou-ma 2.jpg 

Da Tou Ma trova ispirazione sia nella vita di tutti i giorni che nelle sue numerose letture. Recentemente è stata particolarmente attratta dalla saggistica in scienze, economia e politica, concentrandosi anche autori cinesi classici come Lao She, Shen Congwen e Lu Xun. "Cerco di imitare gli stili, le strutture e i trucchi dell'esperienza di ciò che sto leggendo", dice. "Ci sono diversi tipi di fonti di ispirazione".
La sua capacità di usare stili, strutture e trucchi diversi è particolarmente evidente in “How to Write a Worstseller”. In ognuno degli otto racconti del libro, presumibilmente scritti da uno dei partecipanti al seminario, Da Tou Ma acquista la prospettiva di un personaggio diverso, da un playboy che frequenta matrimoni in cerca di donne, all'enigmatico autore di una ‘guida per scuse’, a uno studente di chimica il cui viaggio ad Amsterdam prende una svolta straziante. Passare dall’uno all’altro le consente di provare diversi toni e voci e ciò conferisce al libro un virtuosismo abbagliante.

 da-tou-ma 3.jpg

A differenza dell’insegnate del suo libro, Da Tou Ma dice di amare sia la letteratura "seria" che i generi popolari, come fantascienza, fantasy e manga. "Penso che le opere migliori di questi generi siano altrettanto buone rispetto alle migliori opere di letteratura seria", dice. Per quanto riguarda i suoi libri, non si preoccupa se i lettori penseranno se ciò che scrive sia un'arte raffinata o semplicemente un intrattenimento.

"A volte penso al lettore mentre scrivo, a volte no", aggiunge. "Mi concentro di più sulla realizzazione del lavoro stesso."

Ma confessa di essere un po’ distante dagli altri scrittori cinesi. Nota una scissione tra coloro che lavorano all'interno del sistema - con le associazioni degli scrittori e le pubblicazioni sponsorizzate dallo stato - e quelli all'esterno. "Gli scrittori che si affidano al sistema tendono a produrre una scrittura tradizionale e l'omogeneità è piuttosto severa", afferma. "Gli scrittori esterni al sistema hanno un po' più di libertà e cercano di usare forme e stili più ricchi e più vari". Anche se non lo dichiara, non è difficile indovinare a quale gruppo appartenga.

da-tou-ma 4.jpg 

Da Tou Ma pensa che le cose stiano cambiando e che altri scrittori ‘esterni’ stiano ottenendo il riconoscimento ufficiale. "Penso che la scrittura di questa generazione sia decisamente più diversificata, più libera e più flessibile rispetto al passato."
A livello più individuale, Ma dichiara che la più grande sfida da affrontare è capire cosa scrivere. "Durante i miei primi anni da scrittrice, mi sono concentrata sulla tecnica di base. Ultimamente però, ho scoperto che i contenuti sono diventati una questione centrale."
Non si accontenta più solo di scrivere di esperienze personale, Da Tou Ma aspira a produrre qualcosa di valore duraturo - qualcosa che non abbia significato solo per se stessa come individuo ma qualcosa di cui possa parlare con persone al di fuori della sua cerchia immediata.

da-tou-ma 5.jpg 

"Rispondere alla domanda "cosa scrivere?" significa capire come osservare il mondo e il tempo in cui viviamo e come ottenere una comprensione più profonda del mondo, producendo quindi un lavoro che vada oltre il presente”, dice. "Questa è la sfida fondamentale."

Letto 1003 volte Ultima modifica il Venerdì, 27 Aprile 2018 16:34

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android