in News

Archstudio e la riconversione degli hutong pechinesi.

Di Pubblicato Marzo 12, 2018

La struttura, che occupa poco più di 500 metri quadri, si trova in una zona di hutong e mira ad attrarre una varietà sempre maggiore di abitanti.

Uno studio di architetti di Pechino chiamato Archstudio ha riconvertito il cortile quadrangolare di un ex edificio commerciale in un moderno complesso polifunzionale per attività pubbliche.Una delle caratteristiche principali dell'architettura tradizionale è il cortile diviso su più livelli. Sui tre livelli, si nota come man mano che si avanza dall'esterno verso l'interno dell'edificio, le funzioni si evolvono e la privacy dell'abitazione aumenta, dando ai visitatori un'impressione di spazio profondo. 

archstudio 1

Il cortile così disposto ha portato una riorganizzazione del rapporto tra nuovo e antico, tra interno ed esterno, tra artificiale e naturale. In primo luogo, i progettisti hanno demolito alcune parti del tetto rivolto a sud in modo da creare il primo strato tra lo spazio interno e il cortile della strada, in secondo luogo, hanno aggiunto un edificio con tetto inclinato tra le abitazioni a nord e a sud, e quindi separato l'antico e il nuovo con due cortili paralleli.
Gli spazi sono separati ma comunicano tra loro, le pareti a vetrate sembrano cime sovrapposte, che rafforzano ulteriormente il senso traslucido, raggiungendo così la sovrapposizione di scene e situazioni di vita diverse dall'esterno all'interno.

archstudio 2

L'abitazione a sud è un luogo per attività di aggragazione sociale, con una sala per ricevimenti, una sala da pranzo, un bar, una cucina, un ufficio e un magazzino. La struttura originale a travi e colonne in legno è stata preservata il più possibile e sono state collocate all'interno due nuove unità di servizio in legno per dividere gli spazi di proporzioni diverse. Attraverso il primo cortile, le aperture delle finestre dell'edificio originale e le porte dipinte formano l'effetto di "muro delle ombre" e insieme descrivono scene di vita di hutong reali e colorate sotto la cornice di una foresta di bambù.

archstudio 3

La casa al centro è stata trasformata in uno spazio multifunzionale flessibile, che può essere utilizzato insieme al ristorante di fronte, o come sala espositiva indipendente, o essere integrato con l'area della camera degli ospiti per diventare un'area relax. I progettisti hanno cercato di considerare il rapporto armonioso tra il nuovo edificio e i due vecchi tetti spioventi su entrambi i lati in termini di proporzioni, illuminazione e distanza. Gli spazi interni sono stati costruiti intorno a un giardino utilizzando principalmente materiali trasparenti, traslucidi, riflettenti e mobili per indebolire la sensazione fisica degli spazi e creare un'atmosfera leggera, trasparente e fluttuante diversa dal vecchio edificio.

archstudio 4

Le case sul lato nord sono i i luoghi più riservati. I progettisti hanno utilizzato la struttura originale per dividere il primo piano in quattro stanze. L'area del bagno e la zona relax sono state separate l'una dall'altra mediante una differenza dei materiali impiegati. Il secondo piano è stato diviso in tre stanze di diverse dimensioni. Attraverso la parete divisoria di vetro, le persone possono godere della vista dei tetti di tegole grigie, degli alberi verdi e del cielo blu. Tutte le camere sono all'avanguardia della tecnologia: dispongono di sistema di riconoscimento facciale e smart control. Gli ospiti possono prenotare una stanza online e al loro arrivo devono soltanto scansionare un codice per il check-in, per un'esperienza di vita più semplice e più conveniente.

Letto 13282 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Marzo 2018 18:22

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android