in News

Una missione "lirica" in Cina - Intervista a Sergio Panajia

Di Pubblicato Luglio 12, 2016

Abbiamo avuto il piacere di intervistare il cantante lirico Sergio Panajia, che ci ha accompagnato verso un viaggio che collega Italia e Cina.

Il tenore lirico intraprenderà, il 13 luglio, un viaggio in Cina di un mese, partendo dalla “Città dei Guerrieri”, Xi’an, seguita da Pechino e Shangai.  Le ragioni del viaggio sono legate sia a motivi personali che, soprattutto, al desiderio di entrare in contatto con i conservatori cinesi, in particolare, appunto, quelli di Shangai, Pechino e Xi’an, nei quali potrà effettuare la parte teorica della prima edizione di  un concorso internazionale di canto, in collaborazione con un baritono del posto, amico e suo ex-allievo.

Sergio Panajia, infatti, oltre ad essere cantante di professione, è anche insegnante di conservatorio: ha lavorato sia a Potenza che a Rodi Garganico e, attualmente, è docente di canto lirico di supplenza fino ad ottobre a Bari.

Come egli ha specificato, riguardo alla cultura in Cina, c’è sempre una maggiore richiesta e interesse crescente  verso la musica lirica, della quale, l’Italia, fa da padrona: basta pensare alla musica del Rinascimento o alla classica, sinfonica. Ci sarà, inoltre, una mostra a Pechino, organizzata dal Ministero dei Beni  Culturali, che esporrà anche quadri di celebri  pittori italiani, in rappresentanza della nostra cultura, alla quale si aggiunge un altro progetto di vasta portata chiamato “Progetto Turandot” che implica uno scambio di allievi che verranno in Italia scortati dal governo cinese, al fine di trovarsi in pieno contatto con la musica italiana; lo stesso Panajia ha studenti asiatici frequentanti  le sue classi di conservatorio e che lo accompagneranno nel suo viaggio. Essi, insieme ad altri studenti, contribuiscono a offrire una vasta scelta di talenti dotati di varie tipologie diverse di voce.

Il cantante ha partecipato ad una serie di iniziative a Roma presso il “Palazzo dei Convegni” relative alla Cina e all’economia cinese: egli ha potuto notare che in questi ultimi anni si è sviluppata molto, basta pensare al fatto che le linee aeree raggiungono anche cittadine in numero minore di abitanti, che contribuisce ad uno scambio più esteso su tutto il territorio cinese.

Egli, informandosi riguardo ciò, sta cercando di formarsi il più possibile al fine della buona riuscita del suo viaggio, che si diffonderà verso una trentina di province, divise tra nord e sud, est e ovest, che lo metteranno in contatto con tutte le diverse realtà e tradizioni.

In Cina, precisamente a Qingdao, si terrà anche un concorso internazionale di canto lirico solista, che, coinvolge altri docenti di ruolo del conservatorio di Bari, del quale di seguito potete vedere la locandina.

 Ecco il link per riascoltare l'intervista a Sergio Panajia:

Intervista Sergio Panajia

 

Letto 2636 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Luglio 2016 15:17

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android